Gianni Morandi, il suo brano dopo l'incidente: «Jovanotti, che bel regalo. Sono un vecchio ragazzo fortunato»
di Ferruccio Gattuso

Gianni Morandi, il suo brano dopo l'incidente: «Jovanotti, che bel regalo. Sono un vecchio ragazzo fortunato»

È rimasta solo la mano destra fasciata a dire che se l'è passata brutta, a marzo scorso, quando si è ustionato lavorando nel suo giardino. Ora Gianni Morandi - dopo due lockdown e un infortunio che lo ha costretto a restare molti giorni in ospedale - è tornato quell'alieno dai superpoteri capace, a 76 anni, di presentarsi sotto un ampio albero del Parco Lambro a Milano per raccontarsi e, già che c'è, correre scherzosamente dietro a una podista che passa di lì.

 

 

Siamo nel verde ai confini orientali della città e l'eterno ragazzo bolognese è qui a svelare l'ultimo suo segreto da Dorian Gray: un singolo intitolato L'allegria, composto per lui da Jovanotti, prodotto da Rick Rubin, propostogli in un amen, deciso il 5 giugno, registrato il 7 ai Pinaxa Studio di Milano e l'11 giugno già presente su piattaforme e radio. «È un inno all'ottimismo e alla ripresa dice il cantante per ripartire tutti insieme. Questa canzone mi ha fatto guarire, dentro e fuori».

 


Il momento peggiore è «quello del primo lockdown, quando abbiamo capito in cosa eravamo capitati, e naturalmente l'11 marzo scorso, quando sono caduto in quel braciere profondo un metro; il migliore è questo, ora, davanti a voi», spiega Morandi, che aggiunge: «Da tempo insistevo con Jovanotti perché mi regalasse un pezzo, mi sento affine a lui, perché anche io sono un vecchio ragazzo fortunato. Lorenzo ha una positività innata, che si riflette nella sua musica. Mi aveva chiamato dopo l'incidente, poi si vede che è scattato qualcosa in lui, aveva questa canzone e mi ha detto: devi cantarla tu». Quello che manca a Morandi, ora, è «suonare e cantare dal vivo, riprendere in mano la mia chitarra».

 

Un tour con Jovanotti? «Non scherziamo, per ora c'è l'idea di fare un video insieme e mi ha già dato un nuovo pezzo, una ballata: ecco, magari una data, ma solo una, perché lui salta da una parte all'altra». Tv e fiction? Con L'Isola di Pietro ho chiuso un ciclo, mi tenta il teatro. Sanremo? L'ho già fatto e condotto, inseguo cose nuove». A soli 76 anni.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Giugno 2021, 08:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA