Maneskin, le accuse francesi a Damiano: «Ha sniffato». Lui: «Mai fatto» e la "moviola" del Festival conferma

Maneskin, le accuse francesi a Damiano: «Ha sniffato». Lui: «Mai fatto» e la "moviola" del Festival conferma

di Ida Di Grazia

«Rock'n'roll will never die». Il rock and roll non morirà mai. Con questo urlo liberatorio i Maneskin trionfano all’Eurovision Song Contest 2021 con “Zitti e Buoni” (cantata sul finale nella versione senza censure) e riportano la Kermesse in Italia dopo 31 anni (l’ultima volta con Toto Cutugno nel 1990).

Dalle performance a Via del Corso al tetto d’Europa, il viaggio della band romana è costellato di successi – Festival di Sanremo 2021, miglior testo all’Eurovision e con oltre con oltre 26 milioni di stream sono anche i più ascoltati al mondo su Spotify – ma anche piccoli inciampi, come il secondo posto nel 2015, dietro Lorenzo Licitra a X Factor o l’accusa partita nella notte sui social su un presunto uso di cocaina da parte del frontman durante la diretta tv, che è costretto alla smentita in conferenza stampa finale «Ragazzi non scherziamo, non uso droghe».

Maneskin: «Dopo il trionfo all'Eurovision non ci fermiamo più. Ora il disco, poi il tour. E siamo pronti per il Glastonbury festival»

Nel pomeriggio di ieri è stato diramato un comunicato dall’EBU «Siamo consapevoli delle voci che riguardano il video dei vincitori italiani dell'Eurovision Song Contest nella Green Room di ieri sera. La band ha fortemente smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione farà un test antidroga volontario dopo l'arrivo a casa. Lo hanno chiesto loro stessi ieri sera ma non siamo riusciti ad organizzarlo. La band, il loro management e il capo della delegazione ci hanno informato che non erano presenti droghe nella Green Room e hanno spiegato che si era rotto un bicchiere al loro tavolo e che il cantante stava pulendo. L'EBU può confermare che il vetro rotto è stato trovato dopo un controllo in loco. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito». Polemica “assurda” per la Rai che ha ribadito soddisfazione per la “grande vittoria, inequivocabile”. 

Amadeus: «Orgoglioso per la vittoria dei Måneskin. Il mio orecchio allora funziona ancora»

Attimi di tensione anche durante i voti delle giurie nazionali con l’Italia che riceve 12 punti solo da Slovenia, Ucraina, Croazia e Georgia e si posiziona quarta, poi il sogno: Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan trionfano con 524 voti, di cui 318 ricevuti dal televoto. Seconda la delusissima Francia con 499 punti. Come la nazionale del 2006 i Maneskin fanno sognare e ricevono i complimenti trasversali dalla sindaca di Roma Virginia Raggi e dal Premier Draghi attraverso l’account di Palazzo Chigi, senza dimenticare l’endorsement del leader dei Duran Duran Simon Le Bon. A fare il tifo per loro Amadeus e tanti colleghi tra cui: Emma, Diodato, Vasco Rossi, Loredana Bertè e il tifo sfrenato di Fedez e Chiara Ferragni.


Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Maggio 2021, 12:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA