Eurovision, Mahmood&Blanco: «Andiamo oltre i confini»

Con Brividi restano sul podio dei favoriti per bookmaker e per numeri di streaming

Eurovision, Mahmood&Blanco: «Andiamo oltre i confini»

di Rita Vecchio

Il duo è vincente. E il brano è forte per sonorità e vocalità. Mahmood & Blanco con Brividi restano sul podio dei favoriti per bookmaker e per numeri di streaming, i più ascoltati su Spotify tra quelli in gara all'Eurovision Song Contest. Si esibiranno di diritto, come da protocollo dei Paesi Big 5, nella finale di sabato. Un assaggio della performance nella prima semifinale di martedì scorso che ha registrato 5 milioni 507 mila, con uno share del 27%, di telespettatori sintonizzati su Rai1. «Siamo orgogliosi di rappresentare l'Italia e di portare la nostra musica fuori dia confini» dicono i due prima della prova al Pala Olimpico di Torino.


Ansietta pre-finale?

«C'è. Ma è più legata alla performance e a farla bene, che alla competizione. Certo se vinciamo è meglio, ma la cosa che ci interessa di più è sfruttare l'occasione di farci conoscere all'estero. Io (interviene Mahmood, ndr), nel 2019 non avevo vinto. Eppure, è grazie all'Eurovision se sto facendo un tour all'estero».


Achille Lauro, in gara per San Marino, lo avete incontrato?
«Sì. Ci siamo abbracciati. Anche a lui auguriamo di fare bene».


Avete dovuto accorciare il brano per rispettare il Regolamento.
«Sì, ma non ha inciso secondo noi sulla resa della canzone. E fuori gara, aspettatevi una sorpresa». Quale? «Domani uscirà una versione remix dei Meduza (i producer italiani multiplatino nominati ai Grammy, ndr)».


E dopo Eurovision? M.

«Io continuerò con il tour, fittissimo».
B. «E io andrò a Tirana. A vedere la Roma. Sììììììì!».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Maggio 2022, 11:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA