Eurovision, il gruppo islandese Hatari tira fuori la bandiera della Palestina e ora rischia grosso

Il gruppo islandese Hatari ha innalzato sciarpe con i colori e la scritta Palestina non appena è stato inquadrato durante la votazione finale dell'Eurovision a Tel Aviv. Uno dei membri del gruppo ha fatto il segno della V per Vittoria. Ora questo gesto potrebbe costare caro sia agli Hatari sia all'agenzia islandese per l'Eurovision. 
Il gruppo era stato critico nei confronti di Israele prima del gran finale di sabato, arrivando addirittura a sfidare il primo ministro del paese, Benjamin Netanyahu, ad una "amichevole partita della tradizionale lotta con i pantaloni islandesi". Durante la finale dal vivo, i membri della band hanno alzato bandiere palestinesi mentre il loro voto veniva annunciato.


In una dichiarazione, Eurovision ha detto che le "conseguenze di questa azione" saranno discusse dal comitato esecutivo del concorso. Ha detto: "L'Eurovision Song Contest è un evento non politico e questo contraddice direttamente le regole del Concorso. I banner sono stati rimossi rapidamente e le conseguenze di questa azione saranno discusse dal Gruppo di riferimento (il comitato esecutivo del Concorso) dopo il Concorso".
Domenica 19 Maggio 2019, 11:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA