Emma Marrone: «Mio papà soffriva di leucemia». Il video straziante

Col viso affranto e la voce rotta dal pianto, la cantante ha raccontato che il papà Rosario è morto a 66 anni di leucemia

Emma Marrone: «Mio papà soffriva di leucemia». Il video straziante

di Angela Casano

Col viso affranto e la voce rotta dal pianto, Emma Marrone torna sui social per fare un'importante dichiarazione. Il motivo per cui il papà Rosario, morto lunedì 5 settembre a 66 anni, era ancora ignoto. Oggi la cantante salentina ha raccontato che il papà soffriva di leucemia da 11 mesi.

Emma Marrone e il dramma del papà morto: «Grazie per tutto l'amore». Il toccante post sui social

Emma Marrone, la dedica di Elisa per la morte del papà Rosario è da brividi: «Per la mia sorellina» VIDEO

Emma Marrone e la morte del papà Rosario, il dolce messaggio di Alessandra Amoroso

 

Il video su Instagram

Emma ha condiviso un Reel su Instagram in cui si mostra al naturale, non preoccupandosi dei commenti, l'unica cosa importante per la 38enne è il messaggio che ha da comunicare ai suoi 5 milioni di follower. Il video comincia ed Emma coglie l'opportunità per ringraziare tutti coloro che in un momento così tragico si sono stretti al suo dolore: «Grazie per tutto l'amore che ci avete dimostrato in questi giorni così difficili e dolorosi».

Le speculazioni sui vaccini

Poi, commenta tutte le sgradevoli speculazioni fatte in questi giorni dai vari utenti nei social: «Avrei anche voluto commentare tutti quei soggetti che stanno speculando sul buon nome di mio padre, tirando su le solite illazioni fantasiose e ignoranti sulla questione dei vaccini». 

«Grazie ai medici»

E poi Emma decide di rompere il silenzio e raccontare il motivo della scomparsa del papà Rosario Marrone: «Mio papà da ottobre scorso stava lottando contro la leucemia e non smetterò mai di ringraziare il dottor Enzo Pavone e tutti i medici e infermieri dell'ospedale, nel reparto di Oncologia. Perché ci hanno seguito e aiutato in un momento così difficile».

«Diventate donatori di midollo»

Poi continua: «E a tutte quelle persone che in questi giorni mi stanno chiedendo "che cosa possiamo fare per te?". Ecco, qualcosa da fare c'è: andate sul sito di admo.it e informatevi su come diventare donatori di midollo perché questo Paese ha bisogno di più donatori. Aiutare gli altri vuol dire aiutare se stessi, più siamo più vite possiamo salvare nel minor tempo possibile». Emma con lo sguardo assente ma con la voglia di comunicare questo messaggio importante conclude così: «Ecco cosa dobbiamo fare tutti, per noi, per la vita. Grazie a tutti».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Settembre 2022, 19:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA