Ed Sheeran si traveste da fan: «Ecco le mie canzoni del cuore»
di Rita Vecchio

Ed Sheeran si traveste da fan: «Ecco le mie canzoni del cuore»

MILANO - Lasciatevi alle spalle l’Ed Sheeran che conoscete. E fatevi condurre nel suo inatteso mondo da fan. Quello del “sarebbe bello duettare con”. Così nasce Number 6 collaborations project. Il disco “compilation” - come lo definisce nell’intervista al presentatore radiofonico americano Charlamagne Tha God - uscito stanotte e alla cui attesa aveva contribuito lo stesso cantautore britannico su Instagram, facendosi immortalare con imitazioni ai cantanti che avrebbero duettato con lui. Ventotto anni, «bruttino, dai capelli rossi e con gli occhiali», Ed Sheeran che a suo stesso e inconfutabile dire spacca grazie a «personalità e tanto lavoro», tra canzoni e live sta accumulando alla velocità della luce numeri da capogiro - ‘÷’ , il suo ultimo disco, è stato nella classifica italiana per 123 settimane e il più venduto del 2017, cosa successa solo ai Beatles - ed è menzionato tra gli artisti più pagati al mondo.

E Number 6 è l’album che esce dal suo tracciato. Come fosse una parentesi, prima di andare «avanti con il lavoro del prossimo album». È la prosecuzione di Number 5, l’Ep uscito prima ancora di avere il contratto discografico con Warner e primo su iTunes, dove in pista aveva messo alcuni rapper inglesi (di cui era sempre un fan).
In Number 6, si trovano rap, pop, dance, elettronica, un po’ di acustica.

Insomma, un mix di suoni - a volte anche troppi, se si ascoltano le tracce tutte in una volta - raccolto in 15 brani e in 22 artisti. Nomi (alcuni in Italia poco conosciuti) che per lui sono stati di grande ispirazione, le cui firme si ritrovano nella parete della sua casa studio a Suffolk, dove è nato e cresciuto, una sorta di rifugio «dove non si possono usare i cellulari, dove ci si stravacca sulle poltrone facendo baldoria, oltre che facendo musica». Dal singolo che ha anticipato l’uscita, I don’t care con Justin Bieber - certificato platino in Italia che, a oggi, conta più 800 milioni di streaming e che sarà in esclusiva Amazon in duetto con Alexa - a Beautiful People con Khalid, da Cross me feat. Chance the Rapper and PnB Rock a Blow con Bruno Mars e Chris Stapleton e Best Part of Me con Yebba. E poi, i rapper inglesi Stormzy, Dave e J Hus con lo statunitense Young Thug, fino alla coppia Eminem e 50 Cent in Remember the Name. «Sono canzoni che mi piaceva fare» - dice. E mentre si prepara a replicare il ruolo di attore, lo aveva già fatto con Bridget Jones’s Baby e con Il Trono di Spade, impersonando se stesso nel film Yesterday (dal 26 settembre prossimo), regala ai suoi fan la possibilità di entrare nel suo mondo, l’“Ed Quarter”, una “experience room” aperta fino a domenica 14 luglio, che in Italia è solo a Milano, alla Mondadori di piazza Duomo. Per un tuffo nel suo mondo variopinto, pieno di sorprese.
Venerdì 12 Luglio 2019, 07:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA