Claudio Baglioni accende Verona: l'Arena in festa per i 50 anni di carriera del cantante romano. Guarda le foto del concerto
di Massimiliano Leva

Claudio Baglioni in concerto accende Verona, l'Arena in delirio per il cantante romano

  • 809
    share
Spettacolo. Musica. E un grande tutto esaurito all'Arena di Verona per Claudio Baglioni, primo concerto di tre sere del suo nuovo tour "Al centro" per i cinquant'anni di carriera. Un grande festa nel segno della musica. Apre con "Questo piccolo grande amore". Basta questo per accendere l'Arena di Verona. Sold out per tre sere di seguito. Venerdì, sabato e domenica. 17mila spettatori per ognuna delle tre date. L'occasione in fondo è davvero speciale. Cinquant'anni di carriera festeggiati sul palco e in televisione, con la diretta alle 21 di sabato su Rai Uno del concerto. Anche lo show è qualcosa di speciale. Un palco "aperto", visibile a 360 gradi, che trasforma l'Arena in un anfiteatro.



E poi lo spettacolo, che ha qualcosa in più, molto di più, di un semplice live musicale. Ci sono ballerini, musicisti, coreografie, luci. Tutto pensato e creato ad hoc. Più un spettacolo teatrale a base di musica, piuttosto che un concerto fatto di sole canzoni. Le canzoni, appunto. Che comunque sono l'anima, il cuore pulsante dello spettacolo. «Ho scelto quelle più significative della mia carriera, quelle che più mi rappresentano, quelle che ho sentito sempre più mie e ovviamente quelle che possono dare al meglio il senso di questo mio viaggio musicale ormai lungo cinquant'anni», ha dichiarato Baglioni in conferenza stampa, qualche ora prima della serata di apertura all'Arena.



Lo ha definito un "viaggio musicale", il suo. E infatti lo spettacolo comincia proprio così: con Baglioni e i ballerini che entrano in scena vestiti da viaggiatori, valigia in mano. Un viaggio musicale lungo 34 canzoni. Una vita tra le note. A partire appunto da "Questo piccolo grande amore" dal disco omonimo del 1972, per arrivare (sempre in ordine cronologico) sino ai brani più recenti. E' una sequenza di canzoni che tutti conoscono a memoria, a cui in tanti, tantissimi, hanno legato memorie, emozioni, amori: "Porta Portese", "W l'Inghilterra", "Io me ne andrei", "E tu", "Sabato Pomeriggio", "E tu come stai?", "Strada facendo", "Avrai", "Uomini persi", "La vita è adesso", "Io sono qui". Purtroppo l'arrivo della pioggia ha costretto Baglioni ad anticipare la chiusura del concerto, tagliando "Con Voi", del 2013.



Lo spettacolo è volutamente scenografico, "televisivo", pensato evidentemente per la diretta televisiva. Non sarà lo stesso show per le prossime date del tour che Baglioni porterà nei palazzetti dopo queste tre sere all'Arena. Ma qui funziona tutto benissimo, con il pubblico che applaude, canta, accompagna con luci colorate ogni canzone, ogni cambio di scenografia. La musica scorre, Baglioni parla poco tra un brano e l'altro, sino alla fine del concerto. Il gran finale: la fine, metaforicamente parlando, di questo viaggio musicale che per tanti è sempre qualcosa di speciale.

Credits Foto Angelo Trani
Venerdì 14 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2018 21:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME