Concerto di Bruce Springsteen solo per i vaccinati: «Ma non con AstraZeneca». È bufera

Bruce Springsteen, il suo show a Broadway solo per i vaccinati: «Ma non con AstraZeneca»

Lo spettacolo di Bruce Springsteen 'Springsteen on Broadway' ha annunciato che i membri del pubblico dovranno essere vaccinati: ma non con AstraZeneca. Il protocollo prevede infatti il libero accesso per chi è stato immunizzato con un vaccino autorizzato dalla Fda: ma il vaccino di Oxford non rientra tra questi, a differenza di Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson. Una politica destinata a far discutere, che si rivelerà senza dubbio deludente per i molti canadesi ed europei che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca.

 

Leggi anche > Mario, morto di Covid a 14 anni: «Organi distrutti dal virus». Gli amici leggono una sua poesia

 

I produttori di 'Springsteen on Broadway' hanno annunciato martedì sera che lo spettacolo, che inizierà le esibizioni il 26 giugno per diventare il primo a riaprire a Broadway dopo la chiusura, richiederà i vaccini autorizzati dalla Fda, riporta il sito Deadline Hollywood. Ad oggi, la Fda ha autorizzato i vaccini di Moderna, Pfizer-BioNTech e Johnson & Johnson. E la notizia, com'era prevedibile, non è stata presa particolarmente bene dai paesi in cui è in uso AstraZeneca: il Toronto Star ha intitolato il suo articolo di ieri 'Burn in the U.S.A.', parafrasando uno dei più noti pezzi dell'artista statunitense. Tra i Paesi che hanno utilizzato il vaccino AstraZeneca ci sono Canada, Australia, Francia, Finlandia, Germania, Italia, Indonesia e Spagna, tra gli altri.

 

Il sito web di 'Springsteen on Broadway', che elenca i protocolli Covid per la produzione al St. James Theatre, afferma che i membri del pubblico di età superiore ai 16 anni devono essere completamente vaccinati e a 14 giorni dalla dose finale di Pfizer-BioNtech, Moderna o Johnson & Johnson. I minori di 16 anni devono essere accompagnati da un adulto vaccinato e devono inoltre fornire la prova di un test dell'antigene Covid-19 negativo eseguito entro 6 ore dall'inizio dello spettacolo, o di un test PCR Covid-19 negativo eseguito entro 72 ore dall'inizio dello spettacolo.

 

Il sito Web indica inoltre che i requisiti per il vaccino vengono effettuati «su richiesta dello Stato di New York». Altri spettacoli di Broadway che hanno annunciato aperture o ritorni, in gran parte a partire da settembre, hanno indicato che seguiranno i protocolli Covid in vigore al momento degli spettacoli. Ad esempio, 'Pass Over', che inizia le rappresentazioni il 4 agosto, e 'Hadestown', il 2 settembre -entrambi spettacoli in luoghi di proprietà, come il St. James di Springsteen, dei Jujamcyn Theatres- non hanno ancora specificato le politiche di vaccinazione per quanto riguarda il pubblico.


Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Giugno 2021, 11:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA