BelloFigo colpisce ancora: l'ultimo video «a sfondo sessuale» fa infuriare l'Università di Pisa

BelloFigo colpisce ancora: l'ultimo video «a sfondo sessuale» fa infuriare l'Università di Pisa
BelloFigo colpisce ancora: un video non autorizzato con chiari riferimenti sessuali e che lascia poco all'immaginazione, la clip della sua nuova canzone "Trombo a facoltà", ha fatto infuriare l'ateneo di Pisa che ha presentato denuncia contro il rapper. Il video è stato infatti girato nelle aule del dipartimento di Economia dell'università pisana: in soli cinque giorni è stato visualizzato da oltre 80mila utenti.

Leggi anche > Paura e minacce, annullato il concerto del rapper "troll" Bello Figo

BelloFigo, all'anagrafe Paul Yeboah, è noto da anni per i suoi video provocatori e scherzosi in cui prende in giro i luoghi comuni degli italiani verso gli immigrati: il video di "Trombo a facoltà", girato addirittura lo scorso 22 gennaio, è stato pubblicato su YouTube il 6 dicembre ma ha già avuto un grande successo. All'università di Pisa però non c'era alcuna voglia di ridere e l'ateneo ha denunciato BelloFigo. Il video non è piaciuto nemmeno agli studenti che in gran numero hanno recensito negativamente sui social il video di BelloFigo

 

Nel video si vedono ragazze che simulano scene sessuali con lo stesso trapper sdraiate su cattedre e banchi di studio, e anche il testo della canzone non è da meno. La clip inizia in una camera d'albergo ma poi si sposta nell'aula del dipartimento di economia e management: contenuti, quelli della clip che non vengono ritenuti consoni a un ambiente accademico e infatti, appena la diffusione è dilagata sul web e sui social con le visualizzazioni record, i vertici dell'università si sono attivati per provvedimenti. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Dicembre 2019, 19:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA