Bella per Will: il giovane fenomeno da milioni di click: «Racconto storie vere»
di Rita Vecchio

Bella per Will: il giovane fenomeno da milioni di click: «Racconto storie vere»

Un fenomeno da milioni di click, un passaggio a X-Factor e un nuovo singolo. William Busetti, in arte Will, esce domani con “Bella uguale”. «Tutte le mie canzoni arrivano da un’esperienza mia, ma mentirei nel dire che ciò che canto qui è la mia storia. La ragazza del brano, il cui videoclip sarà pubblicato tra qualche settimana, è esistita (credo non si ricordi nemmeno chi sono) ma in un passato lontano», racconta sorridendo. “Bella uguale” - scritta da lui e prodotta da Mark & Kremont - arriva dopo sei mesi dal successo di “Estate”, brano con oltre 17 milioni di stream, certificato disco d’oro e ancora oggi in classifica top 100 Spotify.

 

Leggi anche > Rapper "Anti", torna GionnyScandal: «Dal pop punk messaggi di libertà»


«A questi numeri? Vorrei abituarmici». Un talento giovanissimo (classe 1999) e faccia da bravo ragazzo che tra un brano e un altro, frequenta il terzo anno di Scienze Motorie. Scrive musica da due anni e pubblica i suoi primi brani su YouTube.

 


Un’esperienza fortunata «nata come passatempo» che lo ha fatto approdare a X-Factor («forse ero troppo giovane per farlo», ricorda). La sua famiglia, di madre inglese, lo ha cresciuto con la passione per i vinili, con la disco music anni ’90, i Beatles e le band rock americane e britanniche degli anni ’80 e ’90.

 


«Mi sono avvicinato al cantautorato italiano (Lucio Dalla in primis) e a quello contemporaneo che strizza l’occhio al rap e alla trap, da Rkomi e Tedua a Madame. Mi piacerebbe lavorare con Max Pezzali e sogno Zucchero (irraggiungibile, ma non si sa mai)».
E Sanremo? «Nessun artista direbbe di no». Nel suo prossimo futuro, pensa al disco di inediti: «Non so quando uscirà, ma ci sto lavorando». 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Maggio 2021, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA