Achille Lauro fuori con il nuovo singolo “16 marzo”, protagonista Benedetta Porcaroli
di Ida Di Grazia

Achille Lauro fuori con il nuovo singolo “16 marzo”, protagonista Benedetta Porcaroli

Achille Lauro fuori con il nuovo singolo “16 marzo”, protagonista Benedetta Porcaroli. Dopo l'exploit al Festival di Sanremo 2020 con la hit "Me ne frego", è stato rilasciato su youtube il nuovo singolo del cantante romano è un power ballad intima, melodica e al tempo stesso struggente.

Leggi anche > Tik Tok cambia l’utilizzo dei Messaggi Diretti: potranno inviarli o riceverli solo i maggiori di 16 anni



Il video di "16 MARZO" di Achille Lauro, già disponibile su YouTube, è un “come back” nella cultura pop anni Novanta, reinterpretata in una nuova chiave, decadente e nostalgica. È il ricordo di un passato che non torna, di un amore ritrovato solo nei ricordi, attraverso l’obiettivo di una videocamera. Giacche di jeans, baci disinibiti, una palette di colori fluo ed un susseguirsi di flashback, compongono il graffito emotivo di un amore disarmato e costretto ad arrendersi, ma che resta inciso in chiunque abbia mai amato. Protagonista del nuovo video di Achille Lauro  Benedetta Porcaroli ( Protagonista nella serie Baby su Netflix): l’attrice  incarna perfettamente lo spirito sognante tipico dei Nineties. Anche il videoclip, proprio come il brano, è nato durante questo periodo particolare. Un’idea di Achille Lauro sposata e sviluppata dal suo team creativo, dal suo manager Angelo Calculli e dal co-direttore creativo Nicoló Cerioni che, insieme, sono riusciti a coinvolgere un vero e proprio team di lavoro dando vita ad una produzione home made, ma comunque gestita con minuzia e professionalità, a dimostrazione che la creatività di Achille Lauro non ha limiti né restrizioni. Il videoclip è diretto da Antonio Usbergo e Niccolò Celaia per YouNuts!. Con 16 MARZO Achille Lauro raggiunge, anche attraverso le immagini che oggi accompagnano il brano, l’espressione di sé che aveva sempre cercato, utilizzando un nuovo linguaggio, libero e liberato, e mai come questa volta sente così sua la propria musica. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Aprile 2020, 15:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA