Eliminato Italo: "Nessuno può insegnarmi niente, mi tolgo dalle palle". Fuori anche Matteo
di Ida Di Grazia

Eliminato Italo: "Nessuno può insegnarmi niente, mi tolgo dalle palle". Fuori anche Matteo

  • 91
    share
Italo Screpanti, per la gioia di tutti i concorrenti, è l'eliminato di questa nuova puntata di Masterche Italia. 
Il percorso dell'ex pilota d'arei all'interno della scuola di Masterchef Italia è stato un susseguirsi di alti e bassi. Se inizialmente destava simpatia, con il passare delle puntate Italo non ha fatto nulla per farsi ben volere e le sue parole di commiato ne sono la prova: "Grazie di avermi accettato, però sono stato criticato per la mia saccenza e presunzione. Sono un dittatore. Io sono Italo,o 74 anni e nessuno mi può insegnare come devo vivere. Io sono già stato quello che voi siete, non so se voi sarete quello che io sono. Mi tolgo dalle palle e faccio un favore a tutti. Non piango per Masterchef, anzi non me ne frega niente".
 


ECCO COSA E' ACCADUTO NELLA PUNTATA DI OGGI

Sotto la Mystery Box gli aspiranti chef trovano 9 ingredienti  patate, filetto di anguilla, fragoline di bosco, borraggine, carote gialle, fave fresche, silene, mandorle e polpa di coscia di vitello. Ne manca uno però. I cuochi amatoriali hanno scelto tra 10 cibi fermentati  per completare la rosa di ingredienti. Tra i 3 piatti migliori ce ne è uno che ha superato gli altri ed è quello di... Kateryna!


Kateryna segue i giudici in dispensa per scoprire il suo vantaggio nell'Invention Test! Ed ecco l'ospite di questa sera: la Pastry Chef Isabella Potì. Ma le sorprese non sono finite, pensavate di averla scampata e invece: ecco che appare dalla balconata il temutissimo... Iginio Massari.


I peggiori in questa prova: Fabrizio, Matteo e Francesco. E' Matteo a dover dire addio ai fornelli della settima stagione di MasterChef Italia. Il miglior piatto dell’Invention Test è quello di Ludovica che sarà il capitano della sua brigata nella prova in esterna



Per la prova in esterna i cuochi amatoriali sono a Campo Imperatore, in Abruzzo, e devono cucinare per un gruppo di 40 scout in una vera cucina da campo! Gli attrezzi a disposizione sono pochissimi e sono presenti solo fuochi rudimentali.
Ludovica in quanto capitano sceglie la sua squadra: Alberto, Antonino, Kateryna, Davide  e Denise. Poi deve decidere anche il capitano della brigata avversaria e chiama Manuela.
Manuela sceglie Francesco, Francesco sceglie Marianna, Marianna sceglie Giovanna, Giovanna sceglie Fabrizio. Italo resta fuori e va direttamente al Pressure Test. Non la prende benissimo e citando il grande Alberto Sordi dice:"Io sono io e voi non siete un ca**o".
Vince la brigata blu, quella rossa va al pressure test! A passare la prima fase sono: Francesco, Simone e Marianna sono salvi. Giovanna, Fabrizio e Manuela sfidano Italo a colpi di Tapas.  I peggiori sono Italo e Fabrizio, entrambi accusati di essere presuntuosi e saccenti e di non ascoltare i consigli dei giudici. Ad essere eliminato è Italo che non la prende bene tanto da rifiutare l’applauso di rito dei compagni alla sua uscita.

 
Giovedì 1 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 02-02-2018 10:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-03 12:13:15
Incresciosa vicenda "signor" Italo. Si parla spesso in maniera squallida dei giovani e delle ultime generazioni in merito a comportamento, educazione e rispetto. Ma con una scesa simile anche "lei" dimostra che, in fin dei conti, non è l'età a farci essere SIGNORI. Anzi, porsi in quella maniera davanti ai giodici che per giunta hanno tutti superato i 40 anni, non le fa per niente onore tutt'altro. Atteggiamento, purtroppo, ben noto in Italia da parte di molti anziani... problema che invade anche altri temi del nostro Paese. L'autorevolezza e l'essere è un conto, la spudorata saccenza derivante solo da mera anagrafe è ciò di cui non abbiamo bisogno. Si goda la sua lauta pensione, cosa che molti di noi non avranno neppure.
2018-02-02 07:54:26
in un certo senso il succo non sarebbe neanche errato ma caro sig. Italo nel rispetto della sua veneranda eta' ad arrivarci in tale mnaniera, non e' detto che la vita passata da lei sia migliore di quella che hanno passato e passeranno gli altri, e' solo la sua vita ed anche a 75 anni si puo' ancora imparare.
DALLA HOME