Carlo Cracco da MasterChef in gara su Netflix contro i migliori chef del mondo

Carlo Cracco da MasterChef in gara su Netflix contro i migliori chef del mondo: The final table

Carlo Cracco da MasterChef Italia (nonché dal suo leggendario "living")  allo show mondiale sull'alta cucina diffuso da Netflix. Un cooking show globale, con Carlo Cracco a sventolare la bandiera italiana non più nel ruolo di giudice, ma di giudicato. 

E una docu-serie in 10 parti pronta a rivelare tutto ciò che non avete mai sperato di vedere sul Campionato Mondiale di Formula 1. Sono i due nuovi contenuti originali annunciati oggi da Netflix, in occasione dell'Edinburgh International Television Festival. La prima in arrivo, disponibile sulla piattaforma entro la fine dell'anno, sarà The final table, competizione culinaria creata e prodotta da Robin Ashbrook (MasterChef, MasterChef Junior) & Yasmin Shackleton (MasterChef, MasterChef Junior) per Theoldschool, con chef rinomati in arrivo da tutto il mondo in rappresentanza del proprio paese e l'unico obiettivo di ottenere un posto al «Final Table» e sedersi insieme a nove leggendarie icone culinarie internazionali.

A rappresentare l'Italia sarà lo chef stellato Carlo Cracco, già inflessibile giudice dell'edizione nostrana di MasterChef, oltre a Enrique Olvera (Messico), Andoni Aduriz (Spagna), Clare Smyth (Regno Unito), Helena Rizzo (Brasile), Vineet Bhatia (India), Grant Achatz (Stati Uniti), Yoshihiro Narisawa (Giappone) e Anne-Sophie Pic (Francia). Presentata da Andrew Knowlton e James Beard (scrittore nonché redattore di Large, Bon Appétit), la competizione vedrà 12 squadre composte da due chef sfidarsi tra loro cucinando i piatti tipici di Messico, Spagna, Inghilterra, Brasile, Francia, Giappone, Stati Uniti, India e Italia, con un Paese diverso e la sua cucina protagonisti ogni episodio.

E con la partecipazione di celebrità, critici gastronomici e i più grandi chef nazionali, per il duro compito di eliminare le varie squadre fino alla finale. Nell'ultimo episodio, solo uno degli chef in gara presenti al Final Table riuscirà ad aggiudicarsi il titolo di vincitore. In onda invece nel 2019, la docu-serie originale sul Campionato Mondiale di Formula 1 sarà «un racconto senza precedenti» della vita dei piloti più veloci del mondi, delle principali squadre e del team di management della stessa F1.

La produzione esecutiva della serie è curata dal Premio Oscar James Gay Rees (Senna) e dal Paul Martin per Box to Box Films. Sophie Todd sarà la sceneggiatrice.

Giovedì 23 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME