Eleonora Brigliadori, la rabbia di Carolyn Smith dopo le frasi choc su Nadia Toffa: «Se me la trovo davanti...»
di Simone Pierini

Eleonora Brigliadori, la rabbia di Carolyn Smith dopo le frasi choc su Nadia Toffa: «Se me la trovo davanti...»

  • 114
    share
«La prima volta che l’ho sentita parlare sull’argomento sono svenuta. Seriamente, davanti alla tv mi sono sentita male. Se me la dovessi trovare davanti...». Così Carolyn Smith, membro della giura di Ballando con le Stelle che sta lottando contro il cancro, si scaglia contro Eleonora Brigliadori e le sue frasi choc contro Nadia Toffa che sta lottando anche lei contro la malattia. 

Fuori da Pechino Express per le frasi choc contro la Toffa

Eleonora Brigliadori choc: «Chi è causa del suo mal pianga se stesso»



Nadia Toffa riappare, ecco le sue parole al premio giornalistico

Uno sfogo rabbioso quello della Smith, rilasciato al Corriere della Sera, che va in difesa della conduttrice delle Iene e di tutte le donne che come lei stanno affrontando il brutto male. «​Dice cose gravissime e offensive, tipo che la chemioterapia uccide, i tumori no. Così facendo offende non solo tutti i medici che ogni giorno si impegnano nella ricerca, ma anche chi lotta contro i tumori».

Carolyn Smith: «Niente chemio, quel bastardo si è ridotto»

Poi l'apprezzamento nei confronti della decisione della Rai di escluderla dal reality Pechino Express. «Mi sono sentita molto protetta dalla Rai e sono orgogliosa di lavorare in un’azienda in cui si ragiona così. Eleonora Brigliadori dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza prima di parlare»

 
Venerdì 22 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-06-23 11:26:25
Il brutto è che la Brigliadori non ha corretto le sue affermazioni. Un principio per tutti , che deve essere la madre dei principi e il rispetto e non ovviamente la condivisione. Si può tranquillamente attaccare una persona usando termini tecnici letterali e volendo democratici. In entrata ed in uscita. Definire un Ministro ladro, termine offensivo e fine a se stesso, è sinonimo di poca intelligenza culturale. Definire un Ministro , imputato di reato in attesa del 3 grado di giudizio è esteso. Ricordo che più del 60% di cittadini che imputati di reato hanno visto sentenze di assoluzione per innocenza. Quindi direi di sopperire la rabbia e attenersi ai fatti. Dispiace per la Brigliadori ottima professionista ma umanamente molto carente di sensibilIta
2018-06-22 12:56:07
piu' che una mano sulla coscienza accendere il cervello!!!
DALLA HOME