Nadia Toffa, la morte non fa cambiare idea a Filippo Facci: «Il cancro è una cosa troppo seria»

Spietato, forse sì, ma coerente: Filippo Facci, che era stato protagonista di accesi diverbi in passato con Nadia Toffa e Le Iene, non cambia idea. Interpellato sui social, il 52enne giornalista, subito dopo la morte della popolarissima inviata e conduttrice della trasmissione su Italia 1, ha affermato di non voler tornare sui propri passi.

Nadia Toffa, l'ultimo messaggio su Facebook: «Ho dolore ovunque». Ma la verità è un'altra
Nadia Toffa, al funerale una donna chiede un selfie a Giulio Golia. Lui risponde così
Nadia Toffa, il post commovente di Filippo Roma: «È grazie a te che oggi...»



«L​a mia opinione sul personaggio Nadia Toffa non è cambiata, ma non mi sembra il caso di tornare a esibirla proprio oggi» - ha scritto Filippo Facci su Facebook - «Lo preciso per quanti mi chiedono stupidamente conto di un'opinione che la prevista morte della Toffa (che nel febbraio 2018 andò in tv a dire «sono guarita») non fa che confermare».

Mesi fa, Filippo Facci aveva accusato Nadia Toffa di spettacolarizzare la malattia e Le Iene di fare disinformazione medica. Un concetto che il giornalista ribadisce anche oggi: «Il cancro è faccenda troppo seria per lasciarla gestire alle Iene: sia spettacolarizzandolo personalmente, sia trasmettendo servizi giornalistici su stregoni secondo i quali i tumori si possono curare con l'aloe, con estratti di veleno di scorpione e altre scemenze propinate a milioni di telespettatori».
Domenica 18 Agosto 2019, 14:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA