Nadia Toffa, un premio per dimenticare la malattia: ecco cosa ha vinto

Un premio per dimenticare la malattia. Nadia Toffa, valente inviata de Le Iene, ultimamente assente dal video proprio perchè impegnata a combattere il tumore, ha vinto con pieno merito il Premio Lucchetta a Trieste: giunto alla sua 15^ edizione e anche quest’anno si fa portavoce delle vicende più scottanti legate all’infanzia violata nel mondo, con sguardo attento ai contesti di marginalità del nostro Paese. In questo contesto, la giuria ha deciso di premiare la Toffa per un supe reportage sulla prostituzione minorile in Puglia.

LEGGI ANCHE Nadia Toffa sta male, l'affetto dei vip. Da Barbara D'Urso ad Alessia Marcuzzi: «Torna presto»

Lo dimostrano i due reportage vincitori realizzati da Italia1 - “Le Iene” e dal quotidiano La Sicilia: il primo, firmato da Marco Fubini e Nadia Toffa, ha filmato e intervistato bambini e giovani disposti ogni giorno a prostituirsi per pochi soldi nella zona dello stadio di Bari; e l’altro, a cura di Carmelo Riccotti La Rocca e Martina Chessari, ha raccontato i "figli del caporalato": centinaia di bambini invisibili ammassati nella fascia trasformata del ragusano. 

Il Premio, istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin e promosso in collaborazione con la Rai Radiotelevisione Italiana, festeggerà i suoi vincitori venerdì 25 maggio dalle 20.30 al Politeama Rossetti di Trieste in occasione della 15^ Serata I nostri Angeli.

Giovedì 17 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME