Anche musica e teatro sono servizio pubblico, non solo la politica. E la Rai che fa?
di Marco Castoro

Anche musica e teatro sono servizio pubblico, non solo la politica. E la Rai che fa?

Fiorella Mannoia e Massimo Ranieri hanno indicato una strada da seguire. I loro show televisivi sono stati un esempio di servizio pubblico per il teatro, il cinema, la musica, settori così bersagliati in questo periodo di pandemia. Ospitare numerosi artisti - cantanti privati dei concerti, attori senza più un palcoscenico o una regia - è davvero lodevole. Il pubblico Rai ha risposto nella maniera giusta. Anche se gli ascolti non hanno registrati picchi da fiction lo spettatore ha gradito e la media sia per Rai1 sia per Rai3 è stata buona.

Ma soprattutto è stato buono il messaggio. La Rai è servizio pubblico. E fare servizio pubblico non significa soltanto trasmettere le sedute di Camera e Senato con RaiParlamento, ma anche gli spettacoli teatrali e musicali che purtroppo sono saltati causa Covid. Per quanto riguarda il teatro tra le promotrici di questa richiesta accorata nei confronti dei vertici Rai ricordiamo Monica Guerritore proprio sulle colonne di Leggo. Uno studio Tv è un palcoscenico sempre gradito dagli artisti, soprattutto se teatri, stadi e palazzetti sono chiusi al pubblico.  


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Gennaio 2021, 14:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA