Quel calcio che fa male a RaiSport e SkySport

Quel calcio che fa male a RaiSport e SkySport

C’era una volta il grande calcio sulla Rai e su SkySport. Gli altri broadcaster stavano alla finestra. Adesso la situazione si è del tutto ribaltata. La Rai ha perso tutto, dai campionati alla Coppa Italia (che sta facendo la fortuna degli ascolti di Canale5). Sono rimaste soltanto le partite della Nazionale. E ovviamente gli ascolti delle tradizionali e storiche trasmissioni sportive sono sprofondati. E anche Sky si è visto soffiare da Dazn la Serie A (tranne 3 partite a turno che quasi mai coincidono con il big match della giornata) e il mercoledì da Amazon Prime la partita più importante del turno di Champions. Può essere Inter-Liverpool, Real Madrid-Psg tanto per rimanere con gli ultimi due appuntamenti. SkySport che ha i diritti della Champions deve accontentarsi dei match meno big del mercoledì mentre al martedì può sfoggiare la partitissima, con il problema però che nella stessa serata in diretta Canale5 trasmette il big match in chiaro. E quindi per Sky la botte piena non c’è neanche il martedì. Poi bisogna dire che su Europa League e Conference League del giovedì si è inserito anche Dazn che trasmette le partite delle italiane. Per non parlare della fuga dei commentatori che hanno lasciato SkySport per altri lidi.

Morale della favola: il calcio diventa sempre più streaming (anche Mediaset trasmette la Champions su Infinity). Un calcio che fa male a Rai e Sky. E anche ai telespettatori che sono alle prese con tutti i problemi che lo streaming riserva, a cominciare dalla mancanza di simultaneità nella diretta. Con il gol che si sente prima dalle urla del vicino di casa che dal proprio televisore o device collegato.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Giugno 2022, 09:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA