Lory Del Santo e il suicidio del figlio: «Un dolore immenso, il Gf Vip per me una terapia»

«Tutto è successo un mese fa, per tutto questo tempo mi sono chiusa in me stessa, in un lungo silenzio, senza parlare neanche con i miei amici». Lory Del Santo, in un'intervista assolutamente privata e senza la presenza del pubblico, racconta a Verissimo il dramma vissuto col suicidio del figlio 19enne, Loren.

Fabrizio Corona a Verissimo: «Mai fatta alcuna rissa, Nina Moric è ancora innamorata di me»



«Mio figlio Loren era nato prematuro, già la sua nascita fu un miracolo. I medici mi dissero che ogni giorno di vita in più sarebbe stato un dono di Dio, alla fine è riuscito a crescere sano, senza alcun problema fisico: era alto più di un metro e novanta, era bello e in salute. I medici, però, mi avevano avvertito che ci sarebbero potute essere delle patologie nascoste» - racconta Lory Del Santo a Silvia Toffanin - «L'unica avvisaglia era il fatto che fosse un ragazzo molto introverso, che non amava uscire con gli amici. Non potevamo certo sapere, però, che fosse affetto da anedonia: non riusciva a provare sentimenti, la sua condizione era peggiorata da dicembre dello scorso anno e solo pochi giorni fa abbiamo scoperto come lui avesse sviluppato una doppia personalità. Faceva di tutto, però, per nasconderla».

La patologia sviluppata dal figlio di Lory Del Santo, come molte malattie mentali, difficilmente può essere notata dall'esterno. Affrontando il dolore, l'attrice e showgirl ha spiegato: «Era sempre stato un ottimo studente, non c'era alcun sospetto. Anche se ce ne fossimo accorti, non ci sarebbe stata una cura, era una situazione praticamente irreversibile. Non riusciva più a prendere decisioni, accettava passivamente la vita, il suo cervello si è spento». Lo stesso dolore che mamma Lory è vissuto anche dal fratello di Loren, Devin: «Dopo aver studiato in Italia, si era trasferito da lui, a Miami, per seguire un master. Si erano giurati di stare insieme tutta la vita, anche lui è scosso dal dolore, ha anche minacciato di voler farla finita per poterlo raggiungere. Io però gli ho spiegato che le persone a cui vogliamo veramente bene, saranno sempre con noi».

Lory Del Santo parla anche dei rimorsi: «Devin avrebbe voluto dirgli, l'ultima volta che l'aveva visto, semplicemente "Ti voglio bene" e non l'ha fatto. Io, invece, avrei voluto abbracciarlo, ma lui faceva il grande uomo e sapevo che non avrebbe gradito. Non possiamo rimproverarci nulla, è stato tutto impensabile. Aveva un cane, Jordan, e non voleva mai lasciarlo da solo».

«Credo che tutti dobbiamo trovare delle stampelle per andare avanti, io devo superare questo momento seguendo l'esempio di famiglie che hanno vissuto momenti drammatici e ne sono uscite più forti di prima. Devo ricominciare a uscire, a vedere le persone, al mio lavoro, non ho alternative per sopravvivere» - si sfoga ancora Lory Del Santo - «Per questo credo che il Grande Fratello Vip possa essere una terapia, nella Casa mi sentirei sicura e protetta. Avevo rivelato a Loren di aver firmato l'accordo, lui mi disse: "Attenta, ti attaccheranno, anche semplicemente perché sei un po' ingrassata". Dopo la morte di Loren, avevo fatto un passo indietro, ma ora, se entrerò in quella Casa, potrò dire di aver fatto un primo passo in avanti, per superare questo dolore».
Sabato 22 Settembre 2018, 19:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA