Adriana Volpe, lite furiosa con Barbara Alberti al Gf Vip. «Perché devi sempre attaccarmi?»

video
di Emiliana Costa
Su Leggo.it le ultime novità. Grande Fratello Vip, lite furiosa tra Adriana Volpe e Barbara Alberti«Perché devi sempre attaccarmi?». Caos nella casa più spiata d'Italia, le due prime donne della quarta edizione del reality vip, che finora avevano mantenuto toni cordiali l'una con l'altra, sono arrivate allo scontro. Ma andiamo con ordine.

Leggi anche > Luigi Mario Favoloso, la prima storia su Instagram dopo la scomparsa: «Ecco dove sono. Offro mille euro a chi...»

Leggi anche > Grande Fratello Vip, "sporco incidente" nella Casa: è caccia al responsabile. Licia Nunez: «Sono furiosa»

Ieri notte, ci sono state le nomination a sorpresa e gli animi si sarebbero scaldati. Dopo aver fatto la sua nomination in confessionale, Barbara Alberti ha rivelato: «Ho votatato un uomo, non avevo capito si potessero votare anche le donne». Adriana Volpe le fa notare che le avevano spiegato più volte il regolamento e Barbara Alberti sbotta: «Pensi che finga?». A quel punto, scoppia la discussione. Adriana Volpe replica: «Ma perché devi sempre attaccarmi ogni volta che ti dico una cosa? Giuro che non parlo più, adesso io non parlo perchè ogni volta che dico una cosa sembra sempre che sia un attacco a lei. Ti giuro, ho il terrore di dirti una cosa, veramente. No, sul serio perché…». 



Arrivano alla fine le spiegazioni di Barbara Alberti, che cita anche la "querelle Magalli": «Non avevo nessuna intenzione bellicosa, ma figurati. Tu devi capire una cosa, che dal momento in cui io ti ho visto per due volte parlare di questa cosa tu per me sei intoccabile. Dopo ho pensato che tu fossi stata sgarbata con me, ma per me sei a un livello superiore perché hai fatto una cosa che pochissime altre farebbero, e di cui probabilmente pagherai anche le conseguenze, sapendo quel che facevi. Figurati se mi incaz*** con te a priori. Ho capito male, ma ti assicuro teosorio mio».

 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Gennaio 2020, 22:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA