Grande Fratello Vip, Andrea Montovoli choc: «Appena mi hanno messo le manette ho capito che ero salvo»

di Ida Di Grazia
Grande fratello Vip, Andrea Montovoli choc: «Appena mi hanno messo le manette ho capito che ero salvo». Il Grande Fratello Vip riserva sempre delle grandi sorprese e dei momenti di commozione unica. Protagonista Andrea Montovoli che ha svelato un segreto doloroso che si porta dietro da tempo.

Leggi anche > Grande Fratello Vip, Antonella Elia attacca durante la pubblicità: «Se resto è solo per i soldi»
 Grande Fratello Vip, Serena Enardu eliminata confessa: «io e Pago ci sposiamo»​




«Dice Orwell che il Grande Fratello fa da collettore alle emozioni degli esseri umani e tu hai raccontato una cosa che ci ha stupito molto», così Alfonso Signorini introduce e racconta durante la diretta della dodicesima puntata del Grande Fratello Vip 2020 la storia di Andrea Montovoli. L'attore ha confessato in settimana ha raccontato i suoi momenti di bui e di quando è stato arrestato dopo la morte del padre. «Era il 1997  mio padre ha avuto un aneurisma cerebrale è una cosa molto brutta che mi ha cambiato la vita. Ho vissuto un periodo buio e mi sono ritrovato con un fucile a pompa piantato dietro la nuca. Appena mi hanno messo le manette ho capito che ero salvo. Quando tocchi il fondo puoi solo risalire. Dopo seimesi di reclusione ho capito che il teatro mi dava svago e ho iniziato a fare quello che faccio». Il carcere ha fatto scoprire ad Andrea l'amore per il teatro: «Dopo 17 anni ho seguito il mio sogno grazie ad un errore, ho voluto tirarlo fuori perché nella vita si sbaglia». Signorini lo invita a parlarne ancora perchè un esempio positivo per tanti giovani, ma Montovoli non se la sente di approfondire per il momento.
Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Febbraio 2020, 09:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA