Gf Vip, Fausto Leali choc: «Mussolini e Hitler...». La regia non stacca in tempo. Fan furiosi: «Squalificatelo»

Video
di Emiliana Costa
Grande Fratello Vip, Fausto Leali choc: «Mussolini ha fatto delle cose buone, Hitler...». Fan furiosi su Twitter: «Squalificatelo». Polverone sulle dichiarazioni del cantante 75enne nella casa più spiata d'Italia. Fausto Leali, parlando con Patrizia de Blanck, Pierpaolo Petrelli, Enock Barwuah e Massimiliano Morra, avrebbe elogiato Benito Mussolini.

Leggi anche > Gf Vip, Patrizia De Blanck choc: si spoglia nuda davanti alle telecamere e mostra il seno. Le immagini in diretta

«Mussolini - avrebbe detto - ha fatto delle cose per l’umanità, le pensioni, ma poi è andato con Hitler. Il quale nella storia era un fan di Mussolini». La regia avrebbe subito staccato l'inquadratura, ma i telespettatori più attenti avrebbero colto la dichiarazione e su Twitter è esplosa la polemica. «Squalificatelo - chiedono molti utenti - è apologia del fascismo».



Il sito del Corriere della Sera spiega come nasce in realtà la previdenza in Italia, smontando la dichiarazione di Fausto Leali: «La previdenza sociale, come suggerisce anche Aldo Grasso in questo articolo della rubrica del Corriere Padiglione Italia, nasce in Italia nel 1898 con la fondazione della 'Cassa nazionale di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai', un’assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e da un contributo libero degli imprenditori. La pensione sociale invece viene introdotta solo nel 1969».
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Settembre 2020, 19:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA