Giffoni 50 plus, da Diodato alla Gerini: il festival di cinema dei ragazzi riparte (anche) dai live
di Alessandra De Tommasi

Giffoni 50 plus, da Diodato alla Gerini: il festival di cinema dei ragazzi riparte (anche) dai live

CANNES - Tutto pronto per il Giffoni50plus. Il «ripartiamo insieme» del direttore del Festival Claudio Gubitosi, pronunciato in conferenza streaming dal Salone del Consiglio Comunale di Bergamo, città particolarmente colpita dalla pandemia, la benzina che dà lo start a un’edizione che si preannuncia ricchissima di eventi, dopo due anni di «grande sofferenza».

 

Si parte il 21 luglio, con l’anteprima This is Giffoni, il documentario che racconta la storia del festival Valle Piana dal 1971 a oggi. Saranno dieci giorni, «uno in più - spiega Gubitosi - dedicato al tema dell’identità. Il grido di felicità che a luglio si sentirà provenire da Giffoni è quello di una nuova generazione, che vuole contribuire alla necessaria trasformazione della società». Sarà «un’occasione importante - dice in un messaggio il ministro Franceschini - in un momento dove bambini e adolescenti soffrono per le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria».

 


FILM IN CONCORSO Sono 101 in totale i cortometraggi e lungometraggi presentati da tutto il mondo. E 3000 i giovani protagonisti, a cui si aggiungeranno 2000 juror collegati da 36 hub. Una carica di opere in concorso con tematiche che vanno dall’amore all’adolescenza al rapporto genitori-figli. In anteprima, il Capitan Sciabola e il diamante magico (25 luglio) e Jungle Cruise (26 luglio), l’ultimo film di Disney con Dwayne Johnson (The Rock) ed Emily Blunt. E ancora, Il giro del mondo in 80 giorni (27 luglio) con Sabrina Cereseto (in arte LaSabri), l’ultimo film di Brian Baugh, Quello che non so di te, e Vivo, nuovo film di Sony Pictures Animation in arrivo su Netflix. Saranno proiettati Vita da vampiri e La cena è servita, alcuni dei cortometraggi Disney+ di storyteller Launchpad. Un calendario fittissimo con tanti ospiti, da Ferzan Özpetek a Carolina Crescentini, da Gino Strada al comico Lillo, al duo dei Me contro Te, Mara Venier. E politici, dal ministro degli esteri Di Maio al ministro dell’istruzione Bianchi.

 


MUSICA LIVE Tornerà anche la musica dal vivo con Giffoni Music Concept, presentato da Nicolò De Devitiis. Ogni sera un palco pieno di artisti. Nomi come Diodato, Colapesce e Dimartino, Sottotono, Noemi, Gazzelle, Carl Brave e Franco 126. «Il festival sarà gioia, divertimento, cultura e finalmente leggerezza - per usare le parole del presidente regione Campania, Vincenzo De Luca - e, per quanto possibile, dovrà essere davvero una ripartenza per tutti».

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Luglio 2021, 16:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA