Trainspotting 2, morto uno degli attori: Bradley Welsh ucciso a colpi di arma da fuoco

Pur non essendo un attore, si era comunque guadagnato notorietà e complimenti grazie ad un ruolo avuto in Trainspotting 2, il sequel del film cult diretto da Danny Boyle: ma oggi Bradley Welsh, 42 anni, è morto, ucciso a colpi di arma da fuoco in Scozia a Edimburgo.

Lutto nello spettacolo, la star della tv per bambini morta improvvisamente a 16 anni‚Äč



Reddito di cittadinanza, migliaia di richieste via Facebook. E l'Inps sbotta

Secondo quanto riportano i media britannici, Welsh è stato trovato gravemente ferito ieri sera intorno alle 20: poco dopo l’arrivo degli agenti di polizia sul posto, è morto. Le autorità stanno ora indagando per capire chi l’ha ucciso e il movente dell’omicidio. Welsh in Trainspotting 2 interpretava Mister Doyle, un boss della malavita.
Welsh, che a 17 anni era stato campione di boxe di pesi leggeri, dirigeva una palestra di pugilato: lo scrittore Irvine Welsh, autore dei libri da cui è tratto Trainspotting e suo amico (non sono parenti nonostante il cognome uguale) gli ha dedicato un tweet. «Il mio cuore è spezzato - ha scritto - Addio mio straordinario amico. Grazie per avermi reso una persona migliore e per avermi aiutato a vedere il mondo in maniera più saggia e gentile».


Giovedì 18 Aprile 2019, 13:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA