Sydney Sibilia e Smetto Quando Voglio ultimo atto: "Saga di una generazione nella Gotham City universitaria"

Il giovane regista salernitano chiude la saga di Smetto quando voglio con il terzo capitolo: "Ad Honorem è il finale, il prossimo film avrà un titolo diverso. Leo, Marcorè e Lo Cascio sono cattivi-buoni e l'università La Sapienza che nel film rischia un attentato è una Gotham City de noantri, in fondo. In questi sei anni dalla prima sceneggiatura all'ultimo film abbiamo creato una squadra: saremo sempre quelli che hanno fatto la saga di Smetto. In fondo chiude i battenti una generazione. Il futuro? A calcetto giocheremo sempre, ma il prossimo film magari lo centro su un individuo invece che su una banda. E comunque grazie Leggo di essere stato tra i protagonisti della saga con le scene del primo e secondo episodio: ora vi ridiamo anche il cestone dei giornali..."
Servizio di Alvaro Moretti
Mercoledì 22 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME