Spider-Man sfida i cattivi del passato in "No Way Home"

Video

di Michela Greco

Una seconda possibilità. È quella che cercano Spiderman/Peter Parker (Tom Holland alla sua sesta prova come Uomo Ragno), la sua fidanzata MJ (Zendaya, sua compagna anche nella vita) e le persone a loro care nel nuovo film dedicato al supereroe “Spider-Man: No Way Home” di Jon Watts. Ed è anche il tema al cuore di una storia che si svela oggi al cinema dopo le anticipazioni date qualche giorno fa in un insolito collegamento in diretta da Los Angeles con l’ologramma del protagonista Tom Holland, andato in scena nello studio 10 di Cinecittà.

Muccino: «"A casa tutti bene", una serie come un dramma familiare». Su Sky dal 20 dicembre

L’attore britannico ritorna nella tuta rossa e blu partendo dalla fine di Far From Home, quando Mysterio rivelava la sua identità. «In questo film – ha detto Holland - quando viene svelata la sua identità, a Peter cambia la vita. Così è successo anche a me interpretando il personaggio. Ho debuttato nel ruolo a 18 anni e l’elenco delle cose che mi continua a regalare quest’esperienza è infinito. Ho incontrato amici e instaurato rapporti che resteranno per sempre. Sono diventato un professionista e un uomo più responsabile, è una lezione infinita».

Proprio per tornare indietro e sfilarsi dall’improvvisa e insostenibile pressione mediatica che mette a rischio coloro che ama, Peter chiama in suo soccorso lo “stregone” Dr. Strange (Benedict Cumberbatch), che con lui ha il legame di un padre putativo che si confronta col figlio adolescente superficiale e indisciplinato. 


Un soccorso che apre la porta degli altri universi fino a far entrare nel mondo di Peter un folto gruppo di villain dei film precedenti, da Green Goblin (Willem Dafoe) a Doc Ock (Alfred Molina), da Electro (Jamie Foxx) all’Uomo Sabbia (Thomas Haden Church), in un crescendo action-fantasy che dall’attenzione sui temi – attualissimi - creati dal “tribunale dell’opinione pubblica”, si sposta rapidamente a una dinamica tutta interna alla mitologia Marvel legata all’Uomo Ragno, quindi molto appetibile per i fan. «Sono cresciuto vedendo i film di Spider-Man interpretati da Tobey Maguire e Andrew Garfield - ha aggiunto Holland - ed è stato un grandissimo onore condividere lo schermo con alcuni grandi cattivi del passato. Credo che i fan ameranno vedere tornare in vita questi personaggi con lo sguardo fresco che gli abbiamo dato».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 16 Dicembre 2021, 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA