Pio e Amedeo: «In “Belli Ciao” raccontiamo l'ossessione per successo e social». Nel 2022 il ritorno in tv ed un progetto top secret

Video
di Paolo Travisi

Pio e Amedeo sono amici d’infanzia che crescendo in un piccolo borgo pugliese, hanno condiviso tutto, fino al momento più critico di chi vive al sud, il diploma. Poi, come la storia di tanti giovani in cerca della loro strada, si sono separati. Pio ha fatto carriera nella finanza a Milano, Amedeo è rimasto a casa, ed anziché diventare un medico, gestisce un negozio di articoli sanitari, finché anni, dopo il destino li ha riuniti.

 

La tv sotto l'albero: Eleonora Daniele e Alberto Angela a Natale, Capodanno con Amadeus

 

 

La coppia comica più irriverente della tv, Pio e Amedeo, fa il salto nel cinema comico d’autore, in Belli Ciao (dal 1° gennaio in sala), diretto da Gennaro Nunziante, il regista re degli incassi dei film di Checco Zalone. Dopo il successo dello show su Mediaset, Felicissima sera, e le polemiche seguite al monologo, manifesto del politicamente scorretto, Pio e Amedeo, si mettono al servizio del film, centellinando il loro slang comico, marchio di fabbrica della loro popolarità. “L’idea è nata oltre due anni fa, in modo occasionale dopo un incontro con Nunziante, abbiamo deciso che fosse il regista giusto, siamo diversi, ma è un ottimo allenatore per due pazzi come noi” ha detto Pio alla presentazione di Belli Ciao.

 

“Volevo far emergere le loro migliori qualità, la comicità può essere forte o meno, ma la credibilità è tutto in un film, entrambi si sono calati nei panni di attori comici al servizio del film, con cui abbiamo costruito solidità”, ha aggiunto il regista via streaming. Ed infatti la comicità televisiva è diversa da quella messa nel film. “In tv abbiamo cercato di rieducare al gente alla leggerezza, in questo film è vero che non c’è quello che ci si aspetta, volevamo spiazzare, ma al cinema abbiamo prediletto la storia, non ci sono le nostre scorrettezze televisivie. Anzi ci interroghiamo sull’ossessione per il successo, se sia giusto cercarlo o meglio accontentarsi” aggiunge Amedeo, proprio come il personaggio che interpreta. In Belli Ciao, inoltre, il Nord ricco e produttivo, non è più il miraggio della felicità, che si sposa con uno stile di vita meno frenetico, tipico del sud. “Io vivo a Milano ed Amedeo è rimasto a Foggia, attaccato alle sue origini, quindi c'è anche la nostra storia ed anche il motivo per cui spesso discutiamo sulle tematiche nord/sud, ma nel film abbiamo ribaltato il clichè. Non più la rincorsa alla moneta, alla scalata sociale, perché giù si può sognare, invitiamo alla speranza, al sentimento positivo” ammette Pio.

Nel film, dunque, i fan della coppia comica pugliese troveranno una comicità diversa. "Nunziante è stato brano a non snaturarci" sottolinea Pio, anche se "i primi giorni di riprese provavamo la parolaccia in più, e Gennaro ci diceva togliamo, abbassiamo il tono. Avevamo paura che il pubblico non ci riconoscesse, ma ci siamo affidati per la prima volta ad una persona diversa da noi due che ci ha fatto capire che il cinema è una cosa seria, e non si fanno le battute solo per metterle nel trailer" ribatte Amedeo, che a proposito del mestiere di artista ha una considerazione controcorrente: "è un mestiere sopravvalutato, un mondo effimero come il successo, ma la cosa che apprezzo di Pio è che entrambi riusciamo a condividere questa leggerezza, godendoci il momento". 

Nel film, la compagna di Pio, un'influencer di moda, mostra il lato estremo di questo nuovo mestiere. "Noi usiamo i social, ma l'ostentazione è assurda. Conosciamo gente che va al ristorante, prende solo il dolce e fa una storia su Instagram" dice Pio. "La cultura dell’apparire ci sta sovrastando, mostrando a tutti dove siamo, cosa mangiamo, e attenzione soprattutto ai bambini, c’è gente che mentre torna a casa, fa la stories con il figlio che lo abbraccia. Noi abbiamo i social per mostrare il nostro lavoro, senza esagerare altrimenti diventa una malattia".

Prossimi impegni? "Faremo un altro programma nel 2022, Felicissima Sera, ma il prossimo autunno e stiamo già pensando ad un altro film. In primavera torneremo con una cosa in tv che ancora non possiamo dire".

 

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Dicembre 2021, 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA