Morto Ray Liotta, l'attore di "Quei bravi ragazzi" si è spento nel sonno: aveva 67 anni

Ray Liotta è morto nel sonno a 67 anni nella Repubblica Dominicana, dove stava girando il film 'Dangerous Waters'

Morto a 67 anni Ray Liotta, l'attore di "Quei bravi ragazzi" si è spento nel sonno

Lutto nel mondo del cinema. Ray Liotta, il formidabile attore la cui carriera è decollata nel 1990 con 'Quei bravi ragazzi' di Martin Scorsese, è morto a 67 anni. A dare per primo la notizia, parlando di notizia 'choccante', è stato il sito di Deadline, spiegando che l'attore è morto nel sonno nella Repubblica Dominicana, dove stava girando il film 'Dangerous Waters'. Liotta lascia una figlia, Karsen. E la fidanzata Jacy Nittolo, che lo aveva seguito sul set ai Caraibi.

 

Leggi anche > «‘O famo stranger»: il video Netflix di Claudia Gerini a Fontana di Trevi fa impazzire il web

 

Liotta stava vivendo un momento di grande rinascita. Gli ultimi suoi impegni cinematografici includono 'I molti santi del New Jersey', 'Storia di un matrimonio' - per il quale ha ricevuto un Indie Spirit Award - e 'No Sudden Move'. Aveva finito di girare 'Cocaine Bear', diretto da Elizabeth Banks, e avrebbe dovuto recitare nel film dal titolo provvisorio 'The Substance' al fianco di Demi Moore e Margaret Qualley.

 

LA CARRIERA

 

Nativo di Newark in New Jersey e adottato a soli 6 mesi dalla famiglia Vidimarli-Liotta, Ray Liotta divenne una celebrità dopo aver interpretato il ruolo di Henry Hill nel film del 1990 di Martin Scorsese 'Quei bravi ragazzi'. Il suo personaggio è un italo-irlandese che cerca di farsi strada nella mafia americana. Prima della consacrazione il suo primo ruolo di rilievo è Qualcosa di travolgente (1986). In circa 40 anni di carriera ha recitato in film come Abuso di potere (1992), Una moglie per papà (1994) con Whoopy Goldberg, Blow (2001) con Johnny Depp, Hannibal (2001), The Son of No One (2011) con Al Pacino, Storia di un matrimonio (2019), con Adam Driver. Nel 2020 è invece nel cast di Hubie Halloween, con Adam Sandler.

 

Nel 2021 ha interpretato Hollywood 'Dick' Moltisanti/Salvatore 'Sally' Moltisanti in I molti santi del New Jersey (I molti santi del New Jersey - I Soprano: le origini) di Alan Taylor. La pellicola, prequel della celebre serie televisiva I Soprano (1999-2007), utilizza le rivolte di Newark del 1967 come sfondo per narrare le tensioni tra la comunità italoamericana e quella afroamericana. Liotta ha anche dato la voce a Tommy Vercetti, protagonista del videogioco Gta Vice City e ha inoltre dato il volto al personaggio Billy Handsome nella modalità Zombie del videogioco Call of Duty: Black Ops II. Oltre alla recitazione, alla fine degli anni '90 Liotta si è concentrato anche sull'attività di produttore. Tra i titoli, Phoenix: Delitto di polizia (1998), Narc - Analisi di un delitto (2002) e Doppia ipotesi per un delitto (2005). E' stato inoltre produttore esecutivo del film musical Ti va di ballare? (2006), con Antonio Banderas.

 

Il suo carisma e la sua abilità di interpretare personaggi diversi tra di loro gli sono valsi numerosi riconoscimenti. Tra le nomination quella come miglior attore non protagonista ai Golden Globe nel 1987 per Qualcosa di travolgente, come miglior attore di una miniserie o film tv per The Rat Pack e Texas Rising ai SAG Awards nel 2016. Nel 2005 ha vinto un Emmy come miglior guest star per la serie E.R. - Medici in prima linea. Nel 1997 si è sposato con la produttrice Michelle Grace dalla quale ha avuto la figlia Karsen. Nel 2004 il divorzio. Dal 2007 al 2011 ha avuto una relazione con l'attrice Catherine Hickland, mentre era prossimo a risposarsi di nuovo con la fidanzata Jacy Nittolo.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 22:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA