Monica Vitti, com'è morta l'attrice. Vent'anni lontano dalle scene e la lotta contro la malattia

L'attrice si è ritirata dalle scene ormai vent'anni fa, a novembre ha compiuto 90 anni

Video

di Silvia Natella

La voce roca, lo sguardo magnetico, la versatilità delle dive d'altri tempi, quando passare dal registro comico a quello tragico era la regola, non l'eccezione. Di Monica Vitti mancherà tutto questo e molto altro, ma l'attrice -  che ci ha lasciato oggi a 90 anni - ci aveva resi orfani del suo carisma già molto tempo fa, a causa di una malattia che ha combattuto per vent'anni: l'Alzheimer. 

 

Leggi anche > Monica Vitti, il cordoglio da Zingaretti a Maurizio Costanzo. Carlo Verdone: «La prima attrice a incoraggiarmi»

Era il 2002, infatti, quando si ritirò dalle scene consegnando al pubblico un fermo immagine del suo aspetto che non sarebbe più cambiato nel tempo. "La ragazza con la pistola" aveva deposto le "armi del mestiere" per intraprendere una battaglia dolorosa contro un nemico che giorno dopo giorno le avrebbe cancellato i ricordi, diradando nella sua mente quel vissuto tanto lontano dall'ordinario che l'aveva resa una leggenda e un'icona del cinema italiano.   

Ricordi di una carriera prestigiosa: dagli studi in Accademia come Maria Luisa Ceciarelli agli esordi in bianco e nero e ai set con il nome d'arte che l'avrebbe consacrata nell'Olimpo della Commedia all'Italiana. Quello che amava di questo lavoro era vestire i panni di altre donne. È stata ingenua, sensuale, svampita, battagliera. Tutti i suoi personaggi, mai omologati e stereotipati, hanno aggiunto tasselli all'emancipazione femminile e al panorama interpretativo dagli anni Sessanta a seguire. Autentica e trasformista, è stata associata molto spesso ad Anna Magnani per la sua verve, ma è stata anche musa di Michelangelo Antonioni nella trilogia dell'incomunicabilità. Pellicole che l'hanno portata a oltrepassare i confini nazionali. 

Mai dimenticata, nonostante l'assenza e la distanza dal pubbico, è rimasta nel cuore degli italiani che continuano a ricordare i drammi borghesi e le commedie in cui è stata protagonista, accanto a "mostri" sacri come Alberto Sordi. L'ultima volta che Monica è apparsa in pubblico era il 2002, anno in cui partecipò alla prima del musical Notre-Dame de Paris, a Roma. Poi diversi scatti rubati al fianco del compagno Roberto, che oggi ne ha annunciato la scomparsa. Per molti anni il silenzio e poche notizie sulla malattia degenerativa che l'aveva colpita quando era ancora troppo giovane.

Il compleanno a cifra tonda aveva dato l'occasione per festeggiarla e renderle omaggio. I grandi però, non vengono mai dimenticati, nonostante l'addio alle scene e anche se, persino loro, faticano a ricordare la loro grandezza. La malattia, che in lei ha "sbriciolato" la memoria, non ha intaccato l'immagine di Monica Vitti che il pubblico ha sempre avuto e che continuerà a custodire. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Febbraio 2022, 15:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA