Massimo Ranieri a Leggo: "Il mio Riccardo III: dal mancato amore materno all'odio mafioso"

Massimo Ranieri a Leggo, direttore per un giorno, parlando del film visionario di Roberta Torre: "Riccardo va all'inferno è la traiettoria tragica di un uomo di potere, una specie di mafioso, dedito all'odio per il mancato amore materno. Mi sono fatto calvo perché il personaggio lo richiedeva e per entrarci dentro è un dovere sacrificarsi. Per fare Barnum passai seimesi in un circo". Intervista di Alvaro Moretti - video Paolo Caprioli/Ag.Toiati
Giovedì 30 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 01-12-2017 05:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME