video

Da NoveLune e Mezza allo shopping a Castel Romano: Pasotti si racconta a Leggo - VIDEO

Scoprire i lati meno noti di un attore guardando nella sua valigia, si può.  Lo ha dimostrato oggi Giorgio Pasotti al primo appuntamento di Castel Romano Designer Outlet con La valigia dell’attore, dove l’attore bergamasco - ma romano d’adozione - ha raccontato al pubblico i suoi gusti e le sue abitudini in fatto di stile. Guidato da un brillante Alvaro Moretti, direttore di  Leggo, ha tirato fuori dalla sua valigia i suoi “must have” di stagione: pochi ma essenziali capi. Prima di tutto un paio di scarpe da running, perché sportivo lo è di sicuro, dai suoi trionfi nelle arti marziali in poi. Poi un maglione girocollo di cachemire, rigorosamente blu, una t-shirt bianca, jeans dal taglio classico, un gilet aperto a righe su fondo blu, e un cappotto sempre blu, spinato. “Perché il cappotto ti dà quel tocco di stile anche se sei sempre vestito sportivo” - ha raccontato Pasotti al nutrito pubblico di piazza del Dinosauro. Non a caso il cappotto è tra i grandi ritorni di questa stagione.  E il blu? “Lo adoro in tutte le sue gradazioni, e non ce niente da fare, è il colore che mi sta meglio”, ha scherzato l’attore. Look casual, insomma, ma poi sul red carpet? “Mi piace indossare l’abito sartoriale quando l’occasione lo richiede” - ha detto Pasotti - ma nella vita di tutti i giorni preferisco un look informale”. Non si definisce uno shopping addicted, ma ci tiene ad avere sempre un’immagine precisa: quella di se stesso.



Nella lunga chiacchierata al centro McArthurGlen Giorgio Pasotti si è raccontato a lungo come attore - una lunga carriera di cinema, teatro e TV, da Distretto di Polizia all’Ultimo Bacio,  dal cameo nel film Oscar “La Grande Bellezza” al nostalgico “Sapore di Te” a fianco di Martina Stella, fino al nuovissimo “Nove lune e mezza” di Michela Andreozzi, nelle sale dal 12 ottobre. Ruoli diversi e stimolanti per un attore che accetta le sfide, non ultima quella del “post-Banderas” nella campagna pubblicitaria di un noto marchio italiano. Serietà, impegno e passione nel suo lavoro che trovano radici proprio nelle arti marziali, che Giorgio ha praticato dall’età di cinque anni a livello agonistico.

E nella vita privata? “Mammo” a tempo pieno della sua Maria, sette anni, “la donna della sua vita", buone letture e attività fisica - boxe e running, ma anche calcetto con gli amici, sci e tennis - irrinunciabili le cene in compagnia dei suoi amici - tra cui moltissimi attori (cita Sabrina Impacciatore, Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino), per cui prepara i suoi piatti preferiti: Cacio e Pepe e Carbonara. 



L’incontro è stato seguito con entusiasmo dal folto pubblico di Castel Romano che ha aspettato con pazienza il momento degli autografi e dei selfie con Giorgio Pasotti, disponibilissimo e sorridente.


Prossimo appuntamento con La valigia dell’attore, il  21 ottobre con Martina Stella.

 
Ultimo aggiornamento: Domenica 8 Ottobre 2017, 22:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA