I film internazionali più visti in Italia nel decennio 2010-2019. Il re degli incassi è Avatar
di Paolo Travisi

I film internazionali più visti in Italia nel decennio 2010-2019. Il re degli incassi è Avatar

Quali sono i film internazionali che hanno segnato il decennio 2010-2019? Ecco le opere cinematografiche più viste in Italia negli ultimi dieci anni.

2010

Avatar di James Cameron è il film più visto in assoluto in Italia con un incasso enorme, 65,7 milioni di euro. L'opera del regista di Terminator, ha sbancato a livello globale, aprendo la strada ad una nuova tecnologia che sembrava rivoluzionare la visione dei film: il 3D. Se il film aveva degli effetti speciali mirabolanti ed una storia molto green, in anticipo sulla filosofia collettiva di questi anni, in realtà non ha lanciato il tridimensionale. Molti i film che hanno usato questa tecnologia negli anni successivi, salvo poi dimostrarsi poco efficace nel far tornare gli spettatori in sala con gli occhialini. Avatar, di cui si attendono i sequel, vinse 3 Premi Oscar, 2 Golden Globe.
 


2011

Esce diviso in due parti, il capitolo finale di Harry Potter, la saga letteraria creata dalla penna di J.K Rowling, che ha dominato al cinema nel primo decennio del secondo millennio. Il fatto curioso è che al box office italiano, Harry Potter e i doni della morte - Parte II ha incassato 22,3 milioni di euro, di più del penultimo capitolo Harry Potter e i doni della morte - Parte I che ha incassato 17,7 milioni di euro. E' come se gli spettatori avessero preferito l'ultimo capitolo, senza vedere la prima parte.

2012

E' l'anno dei cartoon Disney. Il Re Leone e La bella e la bestia sono i due film internazionali ad incollare gli italiani alla sedia del cinema. Ma non si tratta di opere originali, nel senso che entrambi sono la rielaborazione digitale e tridimensionale dei cartoon che uscirono rispettivamente nel 1994 e 1991 e che sono riusciti in sala, con incassi record. La storia di Simba ha incassato € 19.419.288 e La bella e la bestia 19.003.737, piazzandosi la secondo e terzo posto nella classifica generale dell'anno.

2013

Di nuovo un film d'animazione al top della classifica. Si tratta di Alla ricerca di Nemo della Pixar, anche in questo caso, riedizione del 2003 in 3-D che racconta la storia del pesciolino rosso che si perde nell'Oceano. Il film ha incassato € 21.885.540, seguito da Madagascar 3, con incassi di poco inferiori € 21.756.570, segno che i cartoon sono tra i pochi prodotti a portare al cinema genitori e figli.

2014

Lo scenario si ripete. Al 2° posto nella classifica generale c'è un film Disney, divenuto un vero e proprio fenomeno tra i giovanissimi, anzi le giovanissime: Frozen. Con un incasso di 19.408.472 milioni di euro, la storia di Elsa e Anna, insieme al pupazzo Olaf, è divenuto il cartoon preferito della nuova generazione.
 

2015

La passione sensuale tra Anastasia e il ricco Christian Grey, portato incassi top nel 2015. Cinquanta sfumature di grigio, in Italia ha incassato 19,6 milioni di euro. Un successo annunciato dalla grande popolarità globale raggiunta dalla trilogia letteraria scritta da E.L. James (pseudonimo di Erika Leonard), che ha venduto oltre 100 milioni di copie (stando ai dati del 2015) ed è stato tradotto in 52 lingue. Un caso editoriale che nonostante la modesta trasposizione cinematografica ha portato al cinema molti spettatori.
 

2016

Nel 2016, con Quo Vado? Zalone ha sbaragliato la concorrenza, ma tra i film più visti dell'anno c'è Inside out, cartoon Disney che racconta le emozioni attraverso i suoi personaggi, e che ha emozionato anche il pubblico. Un incasso importante, 25.405.072 di euro, e due premi importanti, Oscar e Golden Globe. Inside out è tallonato al box office da un blockbuster annunciato Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della forza, il primo episodio di una nuova trilogia, un sequel atteso da decenni dai milioni di fans della saga. Nel film, infatti, ritornano i personaggi di Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill, rispettivamente Han Solo, la principessa Leila e Luke Skywalker. Il film ha incassato 25.341.225.
 

2017

Disney sbaraglia di nuovo la concorrenza. La bella e la bestia, ritorna ma in versione live action, cioè con attori in carne ed ossa, che fanno rivivere la favola Disney del cartone animato. La storia di un principe dall'aspetto 'bestiale' imprigionato nel suo castello e del suo incontro con una bella principessa ha incassato 20,5 milioni di euro.

2018

18,8 milioni di euro per la resa dei conti epocale tra supereroi Marvel, Avengers: Infinity War. Ci sono proprio tutti. Iron Man, Thor, Hulk, Capitan America, Vedova Nera, Spider-Man, Pantera Nera, Thanos e tanti altri ancora. Tutti insieme capitalizzano l'attenzione al cinema dei fan Marvel Comics.

2019

Di nuovo un film Marvel, è il film più visto del 2019. Avengers: Endgame quarto capitolo della fortunata saga iniziata nel 2012, che ha incassato 30,3 milioni di euro. La doppietta per due anni di seguito al box office è il segnale di una tendenza mondiale, imposta da Hollywood. I supereroi sono molto redditizi al cinema, garantiscono sequel e spin-off a ripetizione e portano i giovani al cinema, anche se per citare Martin Scorsese “questi film non sono il cinema”. Da segnalare invece la sorpresa dell'anno Bohemian Rhapsody, il biopicture sulla storia della rock band Queen, che ha rivelato il talento di Rami Malek, interprete di Freddie Mercury, premiato come miglior attore. Il film ha incassato 29,1 milioni di euro. 
 
 


Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Dicembre 2019, 17:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA