Flavio Bucci morto, il sindaco di Fiumicino: «Uno spirito libero. Mi diceva: vicino al mare sto bene»
di Franco Pasqualetti

Flavio Bucci morto, il ricordo del sindaco di Fiumicino: «Uno spirito libero. Mi diceva: vicino al mare sto bene»

Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, lei ha dato per primo la notizia della morte di Flavio Bucci.
«Lo conoscevo personalmente perché viveva nel mio territorio. A Passoscuro, un'oasi naturalistica tra le dune e il mare. Quello era diventato il suo ambiente, un luogo selvaggio e libero. Proprio come era lui».
Lo vedeva spesso?
«Abbastanza, era un genio assoluto ma non ci crederete mai. Lui secondo me neanche recitava, era così. Nella vita come sul set. Istrionico, brillante, positivamente folle. Un genio».
Perché aveva scelto Passoscuro?
«Diceva che amava questo posto perché lo avvicinava al suo essere interiore. Mi diceva: io mi affaccio dalla finestra, sento l'odore del mare e sto bene».
L'avete anche aiutato in una casa famiglia?
«Ha avuto momenti di difficoltà e gli siamo stati vicini un po' tutti».
E ora?
«Quando un artista se ne va lascia sempre un gran vuoto. Mi dispiace molto della sua scomparsa, siamo pronti a dedicargli qualcosa di importante affinché il suo nome venga ricordato per sempre».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Febbraio 2020, 09:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA