Il Traditore, uno straordinario Favino nel film di Marco Bellocchio a Cannes

di Ilaria Ravarino
È un Narcos visionario, un Tommaso Buscetta alla Pablo Escobar: Il Traditore è il ritratto di un feroce criminale italiano col debole per le donne e un’idea distorta e pericolosa di moralità, secondo la quale la mafia - almeno: la mafia di una volta - non vesserebbe il popolo, ma servirebbe ad aiutare la povera gente. Quanti di noi sanno davvero chi era Tommaso Buscetta? Prova a raccontarlo Marco Bellocchio con un film utilissimo per abbattere qualsiasi romantico padrinismo su Cosa Nostra, compiendo l’azzardo di raccontare solo una parte - il maxi processo - della storia del pentito che collaborò con Giovanni Falcone. Straordinario Pierfrancesco Favino, che nel ruolo di “Don Masino” ha sorpreso a Cannes chi si aspettava - con una certa spocchia - il classico mafia movie italiano.
Giovedì 23 Maggio 2019, 19:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA