Elvis mania a Cannes, Baz Luhrmann: «Il mio re del rock così vero da far piangere la sua vedova»
di Alessandra De Tommasi

Elvis mania a Cannes, Baz Luhrmann: «Il mio re del rock così vero da far piangere la sua vedova»

CANNES - Il Festival di Cannes 2022 ha toccato il cielo con le frecce tricolori francesi per Top Gun: Maverick ma è Baz Luhrmann a portare il vero scintillio hollywoodiano sulla Croisette. Il suo Elvis qui in versione edulcorata - alimenta la leggenda del rock'n'roll con uno spettacolo a tutto tondo che mescola il romanticismo di Mouline Rouge! con la magnificenza de Il Grande Gatsby. A guidare il giovane Presley verso la gloria troviamo Tom Hanks, che interpreta il colonnello Tom Parker (agente/talent scout/mentore dalle tasche profonde e dai rari scrupoli), «ma non lo considero il villain della storia, ha semplicemente visto un'opportunità e l'ha colta». Al Re del rock presta il volto il trentenne californiano Austin Butler, dalla carriera semisconosciuta ma amatissimo dal gossip (ex di Vanessa Hudgens, ora in coppia con la figlia di Cindy Crawford, la top model Kaia Gerber). Con questo ruolo iconico è già in odore di Premio Oscar per l'intensità della performance (sulla scia di Rami Malek e Bohemian Rhapsody). A rubargli la scena sul tappeto rosso, però, ci hanno pensato I Maneskin, che hanno reinterpretato la hit If I Can Dream nella colonna sonora e si sono esibiti con una performance mozzafiato all'esclusivo party del film.
Il progetto, girato in pandemia, nasce da un profondo rispetto del regista e sceneggiatore per la figura mitologica di Elvis: «Oltre al talento spiega Luhrmann ho voluto mostrarlo come fonte d'ispirazione per la società negli anni 50 e 60», alle prese con gravi problemi d'integrazione razziale. La moglie Priscilla, la figlia Lisa Marie e la nipote Riley Keough sono volate a Cannes per sostenere il film: «Lo hanno visto prima di tutti ricorda il cineasta e Priscilla è scoppiata a piangere senza riuscire a parlare. Sono andato nel panico ma poi mi ha spiegato che non si sentiva pronta a ritrovare il vero spirito del marito in Austin. Non avrei potuto sperare in critica migliore». Gli fa eco l'attore: «Ho messo in pausa la mia vita per due anni e dedicarmi a Elvis, cambiando modo di parlare e muovermi. All'inizio guardavo ossessivamente le sue micro-espressioni nei video per riprodurle ma poi l'ho semplicemente lasciato fluire in me ed è avvenuta la magia».


Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Maggio 2022, 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA