David di Donatello 2021: Volevo Nascondermi miglior film. Trionfano Elio Germano e Sophia Loren. Zalone batte Pausini come canzone

Video

È la notte dei David di Donatello 2021: ecco i vincitori dei premi del cinema italiano. I riconoscimenti ufficiali: Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti ha vinto il premio David di Donatello come miglior film. L'opera dedicata al pittore Antonio Ligabue ha vinto anche per la regia di Diritti e l'attore protagonista Elio Germano. Matilda De Angelis è la miglior attrice non protagonista, Pietro Castellitto il miglior regista esordiente. "Mi chiamo Francesco Totti", regia di Alex Infascelli, vince il premio come miglior documentario. Elio Germano è invece il miglior attore protagonista per il film Volevo nascondermi. Poi c'è il caso Laura Pausini, battuta da Checco Zalone come miglior canzone. Sui social tantissimi fan hanno polemizzato sulla scelta. 'Immigrato' ha trionfato su 'Io sì (Seen)', data per favoritissima dopo il Golden Globe e la nomination agli Osca.

 

 

 

Leggi anche > Monica Bellucci, David di Donatello 2021 speciale per la carriera

 

'Volevo nascondermì per la regia di Giorgio Diritti si è aggiudicato il David di Donatello 2021 per il miglior film. Il film vincitore ha prevalso su gli altri quattro film in nomination: 'Favolaccè per la regia di Fabio e Damiano D'Innocenzo; 'Hammamet' per la regia di Gianni Amelio; 'Le sorelle Macaluso per la regia di Emma Dante; 'Miss Marx' per la regia di Susanna Nicchiarelli.

«Viva il cinema - ha detto Giorgio Diritti - tutti gli altri finalisti erano grandi film, anche diretti da giovani registi e questo fa ben sperare. Ricordiamoci di Ligabue anche quando incontriamo un clochard che disegna una madonnina. Ricordiamoci del valore di ogni uomo e difendiamolo finché possiamo, in ogni modo».

 

Matilda De Angelis ha vinto il riconoscimento come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione nel film L'incredibile storia dell'Isola delle Rose, diretto da Sydney Sibilia. «Un riscatto incredibile, muoio», le parole dell'attrice bolognese.

 

Pietro Castellitto si aggiudica il premio come miglior regista esordiente per I predatori. «I premi fanno piacere e le sconfitte fanno creare. Un bacio a mamma e un abbraccio a papà», le parole del figlio di Sergio Castellitto.

 

Fabrizio Bentivoglio è il vincitore del David di Donatello 2021 al miglior attore non protagonista per il film 'L'incredibile storia dell'isola delle rosè. L'attore, non presente alla cerimonia in onda in diretta su Rai1, riceverà il premio nei prossimi giorni.

 

Sophia Loren migliore attrice protagonista per La Vita davanti a sè ai David di Donatello. Dopo la standing ovation, l'86enne attrice ha spiegato: «L'emozione è la stessa del primo David di 60 anni fa. Non so se questo sarà il mio ultimo film ma io ho ancora voglia di farne ancora, sempre più belli, io senza il cinema non posso vivere assolutamente!».

 

Elio Germano vince il David di Donatello al miglior attore protagonista nei panni di Antonio Ligabue per Volevo Nascondermi. «Volevo ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato a costruire questo personaggio», ha detto l'attore che ha dedicato il premio «a tutti le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo, soprattutto a quelli dimenticati».

 

Tutti in lacrime, Valerio Mastandrea e tutta la platea del Delle Vittorie e poi una standing ovation. Emma Torre, la figlia di Mattia Torre, accompagnata dalla mamma Francesca, ha ritirato il premio vinto dal padre, prematuramente scomparso per la sceneggiatura del film Figli. «Complimenti a mio padre che ha vinto il premio», poi ringrazia tante persone che le sono state vicine. «Dedico il premio al mio fratellino Nico che mi fa ammazzare dalle risate e a mia mamma che non si arrende mai. Questo film parla di famiglie sole e bambini che nascono, ringrazio le ostetriche e i medici che non fanno volare via le persone. Bravo papà».

 

«Se lo sapevo venivo». Con la consueta ironia, in collegamento da casa con la diretta di Rai1, Luca Medici, in arte Checco Zalone, ha accolto il David alla migliore canzone originale ricevuto per il brano Immigrato, scritto e cantato dallo stesso Zalone per la colonna del film Tolo Tolo. «La mia famiglia dorme, non gliene frega niente che ho vinto» - scherza l'attore pugliese - «La solita cricca di sinistra che premia i soliti... ah, no, questo era il foglietto se perdevo. Grazie all'accademia per il riconoscimento meritocratico». Battuta, un po' a sorpresa, Laura Pausini.

 

 

 

Giorgio Diritti è il vincitore del David di Donatello alla migliore regia per il film 'Volevo nascondermi', dedicato alla storia di Antono Ligabue. «Un uomo ai margini della società per tanti ma un uomo con tanta volontà di esprimersi e un grande artista», ha detto il regista ricevendo la statuetta del David. 

 

Standing ovation, occhi lucidi e emozione al Delle Vittorie in diretta tv su Rai1 al galà dei David per il ricordo di Gigi Proietti affidato ad un suo allievo e amico Enrico Brignano

 

 

 

Lista completa dei vincitori dei David di Donatello 2021

 

David di Donatello per il miglior film: Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti 

David per la miglior regia: Giorgio Diritti per Volevo Nascondermi

David per il miglior attore protagonista: Elio Germano per Volevo Nascondermi

David per il miglior attore non protagonista: Fabrizio Bentivoglio 

David per la miglior attrice protagonista: Sophia Loren ne La vita davanti a sé

David per la miglior attrice non protagonista: Matilda De Angelis 

David  per la miglior sceneggiatura originale: Mattia Torre per Figli

David per la miglior sceneggiatura non originale: Marco Petterello, Gianni Di Gregorio

David  per il miglior produttore: Marta Donzelli, Gregorio Paonessa per Miss Marx

David per la miglior canzone originale: Luca Medici (Zalone) con Immigrato 

David  per il miglior compositore: Gatto Ciliegia per Miss Marx

David per il miglior regista esordiente: Pietro Castellitto, I predatori 

David per il miglior documentario: Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli

David  per il miglior cortometraggio: Anne, Domenico Croce e Stefano Malchiodi

David per il miglior autore della fotografia: Matteo Cocco per Volevo Nascondermi

David per la miglior scenografia: L. Ferrario, P. Zamagni , A. Mura per Volevo Nascondermi

David per la miglior costumista: Massimo Cantini Parrini per Miss Marx

David  per il miglior truccatore: Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Castelli per Hammamet

David per i migliori effetti visivi: Stefano Leoni, Elisabetta Rocca "L'Isola delle Rose"

David per il miglior suono: per il film Volevo Nascondermi

David per il miglior montatore: Esmeralda Calabria per Favolacce

Davidi per il miglior film straniero: 1917 di Sam Mendes, 01 Distribution

 

 

 

Geppi Cucciari, show davanti a Mattarella

 

«Il cinema è un patrimonio che appartiene a tutti gli italiani, è un bene indivisibile. Tutti concordano che dopo il covid non torneremo alla realtà di prima ma ci troveremo in scenari nuovi. Adesso le sale ripartono, è giusto che le istituzioni vi sostengano in questa sfida. Il domani del cinema sarà sicuramente bello», aveva spiegato Sergio Mattarella questa mattina, durante la cerimonia di presentazione al Quirinale.

 

A rubare la scena al presidente della Repubblica è stata la conduttrice dell'evento, Geppi Cucciari. «Ringrazio l'affittuario di questo monolocale e saluto i corazzieri. Se la sua presidenza fosse un film sarebbe un kolossal: cinque presidenti del Consiglio in sei anni e mezzo, quattro giri di consultazioni, tre mandati esplorativi, migliaia di incontri, regali imbarazzanti dei leader stranieri. Tutto questo non svanirà come lacrime nella pioggia, lei diventerà emerito e noi continueremo ad amarla. Emerito in Italia è un bell'aggettivo solo se sei presidente o Papa, perché nel traffico non funziona così, quindi stia lontano dagli incroci», le parole dell'attrice e conduttrice.

 

David di Donatello, tutte le nomination

Miglior film: Favolacce; Hammamet; Le sorelle Macaluso; Miss Marx; Volevo nascondermi

Miglior regia: Gianni Amelio (Hammamet); Emma Dante (Le sorelle Macaluso); Giorgio Diritti (Volevo nascondermi); Fabio e Damiano D'Innocenzo (Favolacce); Susanna Nicchiarelli (Miss Marx)

Miglior regista esordiente: Pietro Castellitto (I predatori); Ginevra Elkann (Magari); Alice Filippi (Sul più bello); Mauro Mancini (Non odiare); Luca Medici (Tolo Tolo)

Miglior produttore: Favolacce; I Predatori; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Miss Marx; Volevo nascondermi

Miglior attore protagonista: Pierfrancesco Favino (Hammamet); Elio Germano (Volevo nascondermi); Valerio Mastandrea (Figli); Renato Pozzetto (Lei mi parla ancora); Kim Rossi Stuart (Cosa sarà)

Miglior attrice protagonista: Paola Cortellesi (Figli); Sophia Loren (La vita davanti a sé); Vittoria Puccini (18 regali); Micaela Ramazzotti (Gli anni più belli); Alba Rohrwacher (Lacci)

Miglior attore non protagonista: Fabrizio Bentivoglio (L'incredibile storia dell'Isola delle Rose); Giuseppe Cederna (Hammamet); Gabriel Montesi (Favolacce); Lino Musella (Favolacce); Silvio Orlando (Lacci)

Miglior attrice non protagonista: Benedetta Porcaroli (18 regali); Barbara Chichiarelli (Favolacce); Claudia Gerini (Hammamet); Matilda De Angelis (L'incredibile storia dell'Isola delle Rose); Alba Rohrwacher (Magari)

Miglior sceneggiatura originale: Cosa sarà; Favolacce; Figli; I Predatori; Volevo nascondermi

Miglior sceneggiatura adattata: Assandira; Lacci; Lasciami andare; Lei mi parla ancora; Lontano lontano

Miglior scenografia: Favolacce; Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Miss Marx; Volevo nascondermi

Miglior colonna sonora: Marco Biscarini - Daniele Furlati (Volevo nascondermi); Michele Braga (L'incredibile storia dell'Isola delle Rose); Niccolò Contessa (I predatori); Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo - Down Boys (Miss Marx); Pivio & Aldo De Scalzi (Non odiare); Nicola Piovani (Hammamet)

Miglior canzone: "Gli anni più belli" (Gli anni più belli); "Immigrato" (Tolo Tolo); "Invisible" (Volevo nascondermi); "Io sì (Seen)" (La vita davanti a sé); "Miles Away" (Non odiare)

Miglior fotografia: Favolacce; Hammamet; Le sorelle Macaluso; Miss Marx; Padrenostro; Volevo nascondermi

Miglior trucco: Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Le sorelle Macaluso; Miss Marx; Volevo nascondermi

Migliori costumi: Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Le sorelle Macaluso; Miss Marx; Volevo nascondermi

Migliori acconciature: Favolacce; Hammamet; Le sorelle Macaluso; Miss Marx; Volevo nascondermi

Miglior montaggio: Favolacce; Figli; Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Volevo nascondermi

Miglior suono: Favolacce; Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Miss Marx; Volevo nascondermi

Migliori effetti visivi: Hammamet; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Miss Marx; The Book of Vision; Volevo nascondermi

Miglior documentario: Faith; Mi chiamo Francesco Totti; Notturno; Punta sacra; The Rossellinis

Miglior cortometraggio: Anne; Gas Station; Il gioco; L'oro di famiglia; Shero

Miglior film straniero: 1917; I miserabili; JoJo Rabbit; Richard Jeweel; Sorry, we missed you

 

 

David giovani: 18 regali; Favolacce; Gli anni più belli; L'incredibile storia dell'Isola delle Rose; Tolo Tolo


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio 2021, 10:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA