Mel Gibson ricoverato in ospedale: «Guarito dal covid grazie al Remdesivir»

Coronavirus, Mel Gibson ricoverato in ospedale: «Guarito grazie al Remdesivir»
Anche Mel Gibson nella lista dei personaggi eccellenti che hanno dovuto fare i conti col coronavirus. L'attore statunitense, 64 anni, è infatti stato ricoverato in ospedale dopo essere risultato positivo al Sars-CoV-2. La notizia risale allo scorso aprile, ma è stata resa nota solo nei giorni scorsi da un portavoce dell'attore.

Leggi anche > Coronavirus, gli Usa acquistano il remdesivir e lasciano il resto del mondo senza scorte per i prossimi mesi



Mel Gibson era stato ricoverato in una clinica di Los Angeles, ma è guarito completamente grazie ad una cura a base di Remdesivir, un antivirale risultato tra i farmaci più efficaci contro il Covid-19. «È risultato positivo in aprile e ha trascorso una settimana in ospedale. È stato trattato con il farmaco Remdesivir, mentre era in ospedale. Più avanti è risultato negativo numerose volte e positivo al test per gli anticorpi», ha spiegato un portavoce dell'attore.

Sono numerose le star che hanno combattuto contro il coronavirus, tra cui Idris Elba, Tom Hanks e sua moglie Rita Wilson, Olga Kurylenko, Pink, Kristofer Hivju, Andy Cohen e Daniel Dae Kim. Alcune non ce l'hanno fatta, come la star di Broadway Nick Cordero e il frontman dei Fountains of Wayne Adam Schlesinger.
Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Luglio 2020, 20:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA