Claudio Bisio fa il presidente bis «I politici? Voglio piacere alla gente»
di Michela Greco

Claudio Bisio fa il presidente bis «I politici? Voglio piacere alla gente»

ROMA - «La reazione dei politici? Non mi interessa. Ho a cuore la reazione del pubblico. Sei anni fa, con Benvenuto presidente, siamo andati contro la casta e tutti i politici erano contenti. Stavolta rischiamo di scontentare tutti». Parola di Claudio Bisio, alias Giuseppe Peppino Garibaldi, protagonista di Bentornato presidente di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi. Se nel primo film era diventato per caso capo dello Stato, nel sequel si fa eleggere presidente del consiglio... per amore, cioè per riconquistare la moglie (Sarah Felberbaum, impiegata al Quirinale), che non ne può più di stare con lui in montagna e preferisce tornare «in quella palla di smog, monnezza e buche» che è la Capitale. A renderlo possibile sono le ambizioni dei due vicepremier, il leader di Precedenza Italia Guerrieri (Paolo Calabresi) e quello di Movimento candidi Stella (Guglielmo Poggi) - inutile due a chi siano ispirati - che vedono in lui la marionetta perfetta. E intanto, diversamente vicini al Paese, chiusi in una grande sala grigia e fumosa, i membri dell'opposizione progressista passano il tempo a litigare su nomi, leader e scissioni.
«Volevamo fare una sana satira per raccontare questo momento storico», ha detto il produttore Nicola Giuliano. «Ci guardiamo intorno e allo specchio e ridiamo di tutto e tutti». Interpretato da Paolo Calabresi, il leader di Precedenza Italia, nel film, è rabbioso solo a favore di telecamera: «Abbiamo cercato di dare a questi politici un'umanità che non sappiamo se in effetti hanno», ha detto ridendo. «Quando c'è il filtro dei social tutti cambiano faccia, è il segno della politica di oggi». In sala dal 28 marzo, il film si riaggancia al Paese reale. Ma l'intento è chiaro. «Il nostro» ha detto lo sceneggiatore Fabio Bonifacci «è un richiamo a guardare le ragioni che ci uniscono e non fissarsi su quelle che dividono».

riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: 08:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA