Cannes e le wonder women glamour
di Alessandra De Tommas

Cannes e le wonder women glamour

CANNES - Quest'anno la Croisette è la donna. Lo dimostra il presidente di giuria Cate Blanchett, capofila di un esercito rosa che marcia sul red carpet mano nella mano. Accanto a lei personaggi fortissimi, del calibro di Patty Jenkins, regista del blockbuster Wonder Woman e vincitrice del Women in Motion Award, un riconoscimento per i meriti artistici al femminile all’interno di una serie di talk a tema ideati da Salma Hayek.

I messaggi sociali forti, comunque, al Festival di Cannes 2018 si sposano perfettamente con il glamour. Ecco perchè la DPA Lounge di Nathalie Dubois rende omaggio proprio all’eroina interpretata da Gal Gadot esponendo nelle sue suite i bracciali commissionati da Warner Bros. per la premiere del film. Di cosa si tratta? Semplice, è un paradiso del glamour dove le star sono invitate a sperimentare tutte le novitá del mondo della moda provenienti da ogni capo del mondo.

La maggior parte sono brand creati appunto da donne-imprenditrici che supportano campagne di sensibilizzazione di vario genere. Il girl power, insomma, passa anche attraverso la passerella. Ed eccone alcuni esempi: i bracciali della paladina DC Comics sono creati da Luna Mena (https://lulamena.com/), un marchio salvadoregno che si fonda sull’equo salario creando gioielli a mano con la manodopera di nove comunitá rurali. In questi villaggi e grazie a questo stipendio le donne guadagnano piú dei mariti. Con il riciclo di rame e squame di pesce gettate in spiaggia dai pescatori queste signore creano autentiche meraviglie. Per Cannes ha creato una limited edition acquistabile sul sito.

Due amiche israeliane invece hanno ideato il brand Lukatyourself (https://www.lukatyourself.com/) incorporando nelle collane – e non solo – una lente d’ingrandimento per evitare l’uso degli occhiali da presbite per gli over 40, insomma un’idea che coniuga comfort e stile per attraversare con disinvoltura ogni fase della vita.

Michaela Brown, invece, ha dato il via ad un’azienda che personalizza la bellezza, Blush & Whimpsy (https://blushwhimsy.com/), creando una linea di rossetti che cambia colore con il diverso PH. L’audace statunitense ha assunto in New Mexico 80 impiegati con disabilitá fisica e mentale per onorare la memoria del padre, veterano di guerra. Dopo Oscar e Grammy, eccola in Costa Azzurra per presentare la sua idea a dir poco brillante.

 
Lunedì 14 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME