Brad Pitt, confessione la malattia: «Non riconosco i volti delle persone». Cos'è la prosopagnosia

La star di Hollywood continua a sconvolgere i suoi fan e spiega il disagio di una malattia che gli impedisce di riconoscere i volti delle persone

Brad Pitt, confessione la malattia: «Non riconosco i volti delle persone». Cos'è la prosopagnosia

Brad Pitt sconvolge i suoi fan. Dopo aver dichiarato di sentirsi alla fine della sua carriera, facendo capire che il suo ritiro si avvicina, ecco un'altra notizia che lascia a bocca aperta. In un'intervista a GQ, l'attore hollywoodiano rivela di soffrire di una malattia che gli impedisce di riconoscere i volti delle persone: la prosopagnosia. La star del cinema ha dichiarato di soffrire di questa particolare «cecità facciale» non diagnosticata.

Leggi anche > Brad Pitt si ritira? L'attore: «Mi sento alla fine della mia carriera»

Secondo Brad Pitt, a cui non è mai stata formalmente diagnosticata la prosopagnosia, che gli esperti descrivono come una condizione in cui «non è possibile riconoscere i volti delle persone», ha difficoltà a ricordare nuove persone e riconoscere i loro volti, specialmente in contesti sociali come le feste.


Questa sua difficoltà a ricordare i volti, preoccupa molto Brad Pitt, che ha dichiarato di avere spesso la sensazione che le persone incontrate abbiano un'impressione negativa di lui rendendolo agli occhi degli altri sempre molto distaccato ed egocentrico

E per la star di Hollywood questo è un grande problema. Lui vorrebbe sempre ricordare chi incontra e si vergogna molto quando proprio non riesce a riconoscere il volto di una persona già incontrata. 


Secondo gli esperti, la prosopagnosia dello sviluppo, che colpisce anche gli individui che non hanno subito danni cerebrali, si riscontra in una persona su 50. La condizione colpisce spesso le persone dalla nascita e in genere rimane un problema per tutta la vita.

«Molte persone con prosopagnosia non sono in grado di riconoscere familiari, partner o amici», affermano gli studiosi, osservando che la condizione può portare a disturbi d'ansia sociale. Una lesione cerebrale o un ictus possono anche portare allo sviluppo della prosopagnosia che, in questo caso, risulta essere acquisita enon dalla nascita.


Parlando con GQ, l'attore ha anche spiegato come nessuno creda alla sua malattia e che avrebbe molto piacere a incontrare un'altra persona con la sua stessa patologia per essere finalmente compreso da qualcuno. Questa non è la prima volta che Brad Pitt parla pubblicamente della sua incapacità di riconoscere i volti e del conseguente impatto che la difficoltà ha sulla sua reputazione. Le persone la vedono come una mancanza di rispetto, ma il premio Oscar in realtà soffre di prosopagnosia. Questo ha portato l'attore anche a soffrire di depressione, una depressione sconfitta solo nell'ultimo periodo quando i suoi amici e familiari hanno realmente capito il suo stato d'animo e le difficoltà che incontra quotidianamente. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Giugno 2022, 14:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA