Brad Pitt, la confessione: «Vorrei una vita interessante come i miei film»

Brad Pitt, la confessione: «Vorrei una vita interessante come i miei film»

“C'è stato un momento in cui mi sono reso conto che stavo inseguendo ruoli interessanti, ma non riuscivo a vivere una vita altrettanto interessante”, Brad Pitt, protagonista di “Once in Hollywood” di Quentin Tarantino parla della sua vita dopo la separazione da Angelina Jolie e lo sforzo fatto per uscire dal tunnel dell’alcolismo.

Leggi anche > Michelle Hunziker: «Belen è agitata, io sono noiosissima»


 
Suo collega di set Leonardo Di Caprio, con cui sembra appunto avere interessanti confronti: “Leo e io abbiamo fatto questa conversazione l'altro giorno... – ha raccontato in un’intervista a “GQ” - C'è stato un momento in cui mi sono reso conto che stavo inseguendo ruoli interessanti, ma non riuscivo a vivere una vita altrettanto interessante...". E questo l’ha spinto a cambiare la sua prospettiva: “Vivi una vita interessante e il resto si prenderà cura di se stesso”.



Brad parla anche del suo percorso spirituale, anche se odia questa parola: "Ho attraversato tutto. Mi sono aggrappato alla religione. Sono cresciuto con il cristianesimo. Poi l'ho messo in discussione... anche se a volte funzionava. E poi quando sono rimasto solo, l'ho lasciato completamente e mi sono definito agnostico. Ho provato altre vie della spiritualità, ma non mi sono sentito bene. E allora sono stato per un po' ateo, per un po' ribelle. Ma non lo ero davvero (…) Odio la parola spiritualità, ma è qualcosa di simile. Credo che siamo tutti connessi".
Martedì 17 Settembre 2019, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA