Alec Baldwin, la star disperata dopo aver ucciso sul set la direttrice di fotografia: «Perché mi è stata data una pistola vera?»

Per il momento, la produzione del film Rust è stata interrotta

Video
di

«Perché mi è stata data una pistola vera?» avrebbe chiesto con voce disperata e in lacrime Alec Baldwin, l'attore americano che ieri pomeriggio, durante le riprese del film "Rust", ha sparato accidentalmente alla direttrice della fotografia Halyna Hutchins, uccidendola. Ferito anche il regista Joel Souza. La pistola utilizzata da Baldwin per il set conteneva munizioni vere, ma la star ne era ignaro. 

 

Leggi anche - Alec Baldwin spara sul set del suo film western, ma l'arma è carica: uccisa la direttrice della fotografia e ferito il regista

 

Come riporta il The Sun, un'e-mail della Local 44, l'Alleanza Internazionale degli Impiegati Teatrali (IATSE), ha confermato che l'oggetto di scena conteneva un "giro vivo" di munizioni. «Local 44 ha confermato - scrive il sito Insider - che i reparti oggetti di scena, decorazione del set, effetti speciali e costruzione erano gestiti da membri dell'equipaggio del New Mexico. Non c'erano membri del 44 locale sul foglio di chiamata».

 

 

 

Secondo ShowBiz 411, la star di Hollywood è rimasta sconvolta in seguito al tragico incidente e si è chiesto perché la pistola fosse carica.

In una dichiarazione rilasciata al The Sun, lo sceriffo della contea di Santa Fe, Juan Rios, ha rivelato: «L'ufficio dello sceriffo conferma che due persone sono state uccise sul set di Rust. Halyna Hutchins, 42 anni, direttore della fotografia e Joel Souza, 48, regista, sono stati colpiti da un'arma da fuoco di scena da Alec Baldwin, 63 anni, produttore e attore». L'ufficiale ha anche confermato che non sono state depositate accuse, ma l'indagine rimane in corso mentre i testimoni vengono interrogati.

Le riprese del film western sono state messe in pausa. Un rappresentante ha dichiarato: «La produzione di Rust è stata interrotta per il momento. La sicurezza del nostro cast e della troupe rimane la nostra massima priorità».

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Ottobre 2021, 18:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA