Alec Baldwin, la famiglia di Halyna Hutchins fa causa all'attore per omicidio colposo

Secondo l'avvocato della famiglia di Hutchins la «condotta sconsiderata e il risparmio sui costi di produzione hanno portato alla morte di Halyna»

Alec Baldwin, la famiglia di Halyna Hutchins fa causa all'attore per omicidio colposo

La famiglia di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia uccisa sul set del film Rust da un colpo sparato da Alec Baldwin, ha fatto causa all'attore e ai produttori per omicidio colposo. Lo riportano i media americani. La «condotta sconsiderata e il risparmio sui costi di produzione» da parte di Baldwin e degli altri produttori del film «hanno portato alla morte di Halyna Hutchins», ha dichiarato l'avvocato della famiglia Brian Panish che ha aggiunto «Il signor Baldwin e gli altri erano e sono responsabili della sicurezza sul luogo di lavoro».

Leggi anche > Djokovic e il vaccino, Ryanair lo prende in giro: «Non siamo una compagnia aerea, ma facciamo volare gli aerei»

Questa è la prima azione legale della famiglia di Hutchins per l'incidente che nell'ottobre 2021 uccise la direttrice della fotografia uccisa sul set. La causa, riporta RollingStone, è stata intentata nel New Mexico, dove è avvenuto l'incidente, ed è stata annunciata in una conferenza stampa a Los Angeles dall'avvocato della famiglia. Secondo Panish le prove contro Baldwin e gli altri sono «schiaccianti». Insieme a Baldwin, la causa per omicidio colposo riguarda anche il produttore di Rust Ryan Donnell Smith, così come molti altri, tra cui la responsabile delle armi sul set Hannah Gutierrez-Reed, l'assistente alla regia Dave Halls, Sarah Zachary e Seth Kenney. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Febbraio 2022, 21:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA