Nancy Brilli su Leggo: «Altro che mission impossible»
di Nancy Brilli

Nancy Brilli su Leggo: «Altro che mission impossible»

Certo che come sorpresona di inizio anno ce l'hanno fatta proprio bene. Ci hanno raccontato per anni di essere il solo, l'unico Paese delle grandi organizzazioni, ci hanno mostrato la potenza di fuoco, la forza muscolare, la CIA , L'FBI con tutte le operazioni gatto, e quanto son phyghi e quanto son bravi nelle loro infallibili mission impossible. Poi non trovano di meglio che farsi occupare il parlamento da una sottospecie di Village People, bifolchi coi texani sul tavolo a farsi i selfie e spararsi le pose che manco dei tiktokari andati a male? Quindi è credibile che un gruppo di sciammannati, toroseduti del cavolo, possano entrare mediamente indisturbati in un santuario della democrazia come Capitol Hill? Mhhh Io glielo dico: se è uno scherzo, non fa ridere. No. Tutt'altro. Fa paura. Poco prima gente di altro colore veniva intossicata solo per essersi avvicinata ai dintorni, e questi invece arrivano direttamente nella sala principale, sull'altare, sul trono? E si portano via interi pezzi d'arredo come souvenir? Io ve lo dico, se questo è il livello di sicurezza in cui si trova gente che ha in mano bottoni tali da far saltare il mondo, lo dico e lo ripeto, inizio a stare scomoda.


(brillisevuoi@leggo.it)


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Gennaio 2021, 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA