Nancy Brilli risponde su Leggo: l'estate che ci ha lasciato tutti un po' confusi
di Nancy Brilli

Nancy Brilli risponde su Leggo: l'estate che ci ha lasciato confusi

Mi scrive Faustina. Sono subito d'accordo con lei: quest'estate farlocca ci ha lasciati un po' tutti sciroccati, vagamente confusi, leggermente smemorati. Racconta di aver vagato ore dopo una festa cercando la sua macchina, convinta che gliel'avessero rubata, per rendersi poi conto che è uscita con la sua amica, che se n'è andata, sicura pure lei che Faustina sia arrivata con la sua auto. E Ludovica? Che mentre scrive fa il gesto con la mano per ricordare la destra e la sinistra? E Tonio, che non trova il cellulare e lo cerca usando la torcia del telefono? O Leo, che per trovare il telecomando accende la tv per farsi luce.

Ci si augura ardentemente che le cose si aggiustino, insicuri e un filo tonti cerchiamo di sembrare meno disagiati possibile. Io, per il mio, sto cercando di ricordare quanto posso, ma di fatto ho la mente intasata da una miriade di pin, puk, password, codici id, iban e compagnia bella, attoppati in quest'aria brodosa dall'indispensabile mascherina, che mi abbasso per sentire meglio. Ma rimango umile.

Cari tutti, credo che tocchi rimboccarsi le maniche e tornare a concentrarsi. Si ricomincia, su. Diamoci una scrollata.
(brillisevuoi@leggo.it)
Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Settembre 2020, 15:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA