Nancy Brilli su Leggo: «Singola e selvaggia»

Video
di Nancy Brilli

È bello essere singola, dice Mauri. Sei il centro del mondo, non devi render conto a nessuno. Cambi quello che ti va, se ti va, quando ti va. Mauri è singola da poco, dopo una relazione lunghissima seguita a un'altra lunghissimissima. Praticamente, dice, tutta la sua vita da adulta è stata insieme a qualcuno. Finalmente può lasciare il dentifricio aperto. Ballare scatenata con la musica a palla. Addormentarsi senza dover avere come sottofondo i commenti sportivi in tv. Partire all' improvviso . Non sciropparsi i mutismi da week end. Avere tutti i giramenti, gli alti&bassi causati dal ciclo senza sentirsi in colpa. Chiede un consiglio, un suggerimento. Veramente mi pare che te la stia gestendo un gran bene, la faccenda. Non capisco magari perché certe cose non potevi farle lo stesso da accoppiata, azzardo l'ipotesi: una specie di autocensura? Può essere che ti sia presentata come quella che non sei, che tu abbia una natura più selvatica di quanto racconti? Se così fosse, un consiglio ce l'ho davvero: Mauri, non vale la pena. Raccontarsi diversi, foss'anche solo più tolleranti di quanto non si sia, è perdita di tempo secca, senza sconti. Viviti contenta. Sei selvaggia? E sii selvaggia, no?
(brillisevuoi@leggo.it)


Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Gennaio 2022, 11:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA