Nancy Brilli su Leggo: «Buttare il cuore dall'altra parte» Video

Video
di Nancy Brilli

Impossibile. Concepire un pensiero compiuto, con questa afa, questa aria di brodo, non so come si possa. Guardo ammirata le signore mie coetanee che si ripicchiano tutte, che, leopardatissime nonostante tutto, escono di sera, contente e soddisfatte semplicemente del loro essere vive. Io sono spolpata su una sedia, gli occhi a vongola, mollicci e sbiaditi, e fisso un punto, aspettando che si materializzi un ragionamento. La verità è che da troppissimi mesi sto cercando di buttare il cuore dall'altra parte, non fissando la mente su un buio inutile e dannoso. Mi sono appiccicata un sorriso indelebile al posto di un broncio indecente che non mi posso permettere, ma dentro fondo come una sottiletta scaduta. Allora mi forzo ed esco e vedo un'umanità affannata, vedo un barbone e penso mamma mia. Lui si avvicina, un po' mi aumenta l'ansia, e invece si inchina, pensa te, mi sorride tutto storto, gli manca un dente e gli calano le braghe, ma mi dice allegro e sbronzo, che, scusi tanto, non do fastidio, ma è proprio una signora bellissima. E va via subito. Sai che c'è? Va bene. Nonostante il periodo del cacchio. Me lo faccio bastare. Per oggi e per quest'anno, è tutto.
(brillisevuoi@leggo.it)


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio 2021, 12:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA