Nancy Brilli su Leggo: «Poromo e la gioventù» ASCOLTA L'AUDIO

Video
di Nancy Brilli

Donatellagiustounpò vuole diventare indipendente riguardo i pregiudizi; mi parla della storia di un boomer che, mediamente impedito rispetto al mondo digitale, cerca di trescare con una ragazza facendo il ggiovane. Il poromo si lamenta che non può più vedere i post della tipetta, pensa di essere stato messo nella blacklist, e quindi farà un nuovo profilo per seguirla. Lamenta, il dolente, di esser stato trollato, ma aspira a fare after, non vuole essere friendzonato. La ragazza non ha preparazione ma molta fotogenia, chiappa soda e chioma al vento, vive facendosi selfie e pensandosi, (cara!), influencer. Donatellagiustounpò mi chiede un parere su questo nuovo modo di approcciarsi alle relazioni. Che ti dico? Per certi, non pochissimi, uomini il rincorrere la gioventù è un moto tirannico del sentire, più che il cervello, evidentemente pappafrollato, fa la stempiatura incipiente e il lardello sul fianco, temono la fine e si aggrappano alla vita come possono, giovanilendo in modo patetico, mai divertente. Credo che ci si possa anche conoscere e fare realmente amicizia, sui social, che si possa formare anche una comunità interattiva, ma la traccia da seguire è la sincerità. Che verità può esserci in un disperato che parla così? Che ne penso? Che a questi io non li penso. Grazie a te di esserci.
(brillisevuoi@leggo.it)

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------


Nancy Nicoletta Brilli nasce a Roma il 10 aprile del 1964. E' attrice, abbastanza pittrice e regista e molto Capofamiglia. Inizia a lavorare a 19 anni nel film Claretta di Pasquale Squitieri, da allora ha recitato senza interruzione in cinema, teatro, televisione e web. Beh, fino all'inizio del Covid, almeno.
 


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Giugno 2021, 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA