Nancy Brilli risponde su Leggo: «Decidi. O lo lasci, o non ti lamenti»

Nancy Brilli risponde su Leggo: «Decidi. O lo lasci, o non ti lamenti»

Lo so, lo so. Sto qui per rispondere, ma Lui egocentrico, egoista, egotutto, lei crocerossina/iotisalverò/vittimonapittimona. Lui ha un solo argomento, unico, imprescindibile, granitico: se stesso. Naturalmente declinato in tutte le maniere: il suo cane, il suo lavoro, i suoi figli (quando va tutto bene, sennò diventano automaticamente di lei), eccetera. Lui fa battute, lui risponde anche alle domande fatte a lei, lui è il sole. Lei in pubblico si appiattisce rammollisce e sgretola di fronte a tanto fulgido splendore, salvo lamentarsene per ore al telefono con le amiche o, nella fattispecie, per lettera con la sottoscritta. Elena mia, ma che, sei matta? Mica è una vita, quella che ti sei scelta. Oppure si, ma siine consapevole. Quando il funzionario ti ha chiesto Vuoi tu e formula di rito, tu hai risposto che si, volevi, e te lo sei sposato, Mario. Se poi è successo qualcosa, parlane con lui, che c'entro io? Impara a litigare. Dì la tua. E basta con sta lamentatio continua! O la superiorità di lui la accetti come vera, o te ne vai. Delle due, l'una. Entrambe no e basta.

(brillisevuoi@leggo.it)
Martedì 19 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA