Nancy Brilli risponde su Leggo: «Un marito vale l'altro»

Nancy Brilli risponde su Leggo: «Un marito vale l'altro»

Giordana mi scrive di uno smagliante esempio di individuo ampiamente diffuso. Il coniuge rompiballe. Mi racconta la moglie che, secondo lui, lei non fa altro che provocarlo per costringerlo a dire: «Hai visto? Te l’avevo detto». La disgraziata pare ad esempio sia solita buttare il fondo rinsecchito della maionese, proprio quando lui ne avrebbe cosi volentieri aggiunto tantino al bollito. Oppure non gli fa trovare il suo giaccone preferito, (la poveretta sarebbe tornata anche lei dalle vacanze fatte insieme) ed è evidente che lo ha lasciato in tintoria, e poco importa se ne ha altri sei, sarà costretto a recarsi in ufficio con lo scooterone senza il suo preferito, e si beccherà immediatamente la prima influenza dell’autunno, e sarà colpa sua, si, colpa sua! Come sempre! Giordana mi chiede un consiglio. Mia cara, io sono la meno adatta a suggerirti una soluzione, tieni a mente, comunque, che tutti i mariti sono identicamente seccanti, lagnosi e prepotenti, ma ci piacciono lo stesso e non ne faremmo mai a meno... se non per cambiarli con un altro che si rivelerebbe in seguito esattamente identico. Quindi, finché ti piace almeno un pochetto, non mollare!

(brillisevuoi@leggo.it)

Martedì 10 Settembre 2019, 07:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA